,,

Processo Maroni, chiesta condanna di 30 mesi. La sua difesa

In merito al processo nei confronti dell'ex presidente della Lombardia Roberto Maroni, il sostituto pg ha chiesto una condanna di 2 anni e 6 mesi

In merito al processo nei confronti dell’ex presidente della Lombardia Roberto Maroni, il sostituto pg Vincenzo Calia ha chiesto una condanna di 2 anni e 6 mesi. L’accusa è di aver favorito due ex collaboratrici di quando era ministro dell’Interno. Secondo quanto riferisce l’Ansa, la proposta di pena avanzata al pg è uguale a quella che era stata richiesta dalla Procura di Milano.

L’udienza si è svolta stamattina a Milano a carico dell’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni. Secondo la sentenza di primo grado del tribunale, Maroni avrebbe esercitato pressioni per garantire un contratto di collaborazione con Eupolis, ente di ricerca della Regione Lombardia, alla sua ex collaboratrice Mara Carluccio.

Differentemente, non avrebbe esercitato la sua influenza per far inserire, a spese di Expo, Maria Grazia Paturzo, altra ex collaboratrice, nella delegazione del World Expo Tour che aveva come meta Tokyo.

Maroni era stato condannato in primo grado a un anno pena sospesa e a 450 euro di multa solo per turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente, ed era stato assolto dall’accusa di induzione indebita.

All’udienza di oggi c’erano anche i coimputati, l’allora capo della sua segreteria politica al Pirellone, Giacomo Ciriello, l’ex segretario generale della Regione Lombardia, Andrea Gibelli, e l’ex collaboratrice, Mara Carluccio.

Roberto Maroni, come riporta l’Ansa, ha dichiarato durante l’udienza: “Nella mia lunga attività politica e istituzionale non ho mai preteso e imposto nulla a nessuno. Non ho mai preteso e imposto di assumere Mara Carluccio né di violare una norma secondaria, figuriamoci una legge penale”.

VirgilioNotizie | 14-10-2019 13:47

roberto-maroni Fonte foto: ANSA
,,,,,,,