,,

Processo Luca Sacchi, morto testimone chiave: incidente mortale

Incidente mortale a Roma: morti due giovani, uno era il testimone chiave dell'omicidio di Luca Sacchi

Incidente mortale sul Grande raccordo anulare di Roma (Gra). Coinvolti un mezzo pesante e una moto. Due persone decedute, Giorgia Albano e Simone Piromalli, entrambi 21enni. Quest’ultimo, come riferisce l’Ansa, era uno dei testimoni chiave nel processo per l’omicidio di Luca Sacchi, il 25enne ucciso con un colpo di pistola nel quartiere Appio Latino nell’ottobre 2019.

L’incidente che ha coinvolto Giorgia e Simone si è consumato in carreggiata interna tra l’uscita 11 Nomentana e l’uscita 12 Centrale del Latte.

Piromalli era alla guida della moto quando, per cause ancora da accertare, ha impattato un mezzo pesante, probabilmente un carroattrezzi. Con lui, sulle due ruote, c’era Giorgia. Per entrambi non c’è stato scampo. Secondo quanto trapelato fino ad ora dalle ricostruzioni, i due ragazzi sarebbero praticamente morti sul colpo.

Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, sono arrivati anche gli agenti della Polizia Stradale e il personale Anas. L’incidente ha causato intensi rallentamenti, con il traffico bloccato per ore e le auto incolonnate per chilometri.

Luca Sacchi, perché Piromalli era il testimone chiave del processo

Luca Sacchi è stato ucciso la sera del 23 ottobre 2019. Piromalli, con l’amico Valerio Rispoli era andato all’Appio per fare da intermediario tra Giovanni Princi e Valerio Del Grosso per l’acquisto di quindici chili di marijuana. Sono stati proprio Rispoli e Piromalli a contattare i carabinieri subito dopo l’omicidio per riferire tutto ciò che sapevano sul delitto.

La posizione di Piromalli, inizialmente indagato, è stata poi archiviata.

VirgilioNotizie | 06-05-2021 23:11

sacchi-luca-teste Fonte foto: ANSA
,,,,,,,