,,

Peppa Pig e le due mamme, Giovanardi presenta un esposto formale: l'attacco dell'ex ministro

Carlo Giovanardi e Luisa Santolini hanno presentato un esposto formale contro l'episodio delle due mamme di Peppa Pig: prosegue la polemica

Pubblicato il:

La puntata in cui un personaggio del cartone animato ‘Peppa Pig‘ rivela di avere 2 mamme continua a far discutere: dopo la polemica sollevata da Federico Mollicone, responsabile cultura di Fratelli d’Italia e candidato alla Camera alle Elezioni Politiche 2022, ora è stato anche presentato un esposto formale dall’ex Ministro con delega alle Politiche famigliari Carlo Giovanardi e l’ex Presidente del Forum Famiglie Luisa Santolini.

L’episodio delle 2 mamme di Peppa Pig

In uno degli ultimi episodi del cartone animato ‘Peppa Pig’ (episodio ancora non trasmesso in Italia) è apparso un nuovo personaggio, Penny Polar Bear (amico della protagonista Peppa), che, descrivendo la sua famiglia, ha raccontato: “Io vivo con la mia mamma e l’altra mia mamma. Una mamma fa il dottore, l’altra cucina spaghetti. E io adoro gli spaghetti”.

Cosa dice l’esposto di Giovanardi e Santolini

Il sito del quotidiano ‘La Repubblica’ riporta i dettagli dell’esposto formale presentato da Giovanardi e Santolini al Comitato di Applicazione del Codice di Autoregolamentazione Media e Minori, che ha sede presso il ministero dello Sviluppo Economico.

Nell’esposto si legge: “Nella legislazione italiana in vigore, in applicazione di principi costituzionali, la fecondazione eterologa è permessa soltanto tra un uomo e una donna mentre il ricorso al cosiddetto utero in affitto è reato penalmente perseguibile: pertanto non possono esistere né in natura né legalmente 2 mamme, mentre nella realtà per concepire un figlio esiste un padre di cui si è utilizzato il patrimonio genetico”.

Giovanardi e Santolini hanno ricordato che “recenti episodi di cronaca giudiziaria hanno per altro dimostrato come il procurarsi bambini all’estero, con comportamenti che in Italia sono illegali o criminali, determinano poi situazioni di cui sono vittime proprio i bambini quando per esempio scoppiano conflitti giudiziari tra le 2 donne che li hanno commissionati, mentre il vero padre e la donna che li ha partoriti rimangono sconosciuti”.

La conclusione: “Le leggi in vigore in Italia devono essere rispettate e spetta al Parlamento eventualmente cambiarle e non ai cartoni animati”. Di conseguenza, hanno Giovanardi e Santolini hanno chiesto che “il Comitato, in base alle sue competenze, faccia rispettare il Codice di autoregolamentazione, impedendo la messa in onda di quella puntata di Peppa Pig o eventualmente sanzionando l’emittente che la trasmettesse”.

Caso Peppa Pig, Giovanardi presenta un esposto formale sull'Fonte foto: ANSA
Peppa, la protagonista del cartone animato ‘Peppa Pig’.

La polemica di Federico Mollicone

Già alcuni giorni fa, Federico Mollicone, responsabile cultura di Fratelli d’Italia e candidato alla Camera alle Elezioni Politiche 2022, si era schierato contro l'”episodio delle 2 mamme” di ‘Peppa Pig’: “È inaccettabile la scelta degli autori del cartone animato Peppa Pig di inserire un personaggio con due mamme. Ancora una volta il politicamente corretto ha colpito e a farne le spese sono i nostri figli. Ma i bambini non possono essere solo bambini? Come ha dimostrato recentemente Giorgia Meloni siamo e saremo sempre in prima linea contro le discriminazioni, ma non possiamo accettare l’indottrinamento gender“.

Anche Federico Mollicone aveva poi richiesto di non trasmettere l’episodio in questione.

Giovanardi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,