,,

Sei persone accoltellate alla stazione Gare du Nord di Parigi: fermato l'aggressore, è in gravi condizioni

Un uomo ha accoltellato 6 persone nella stazione di Gare du Nord a Parigi: la polizia lo ha colpito, è in gravi condizioni in ospedale

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Terrore a Parigi. Intorno alle 6:40 della mattina di mercoledì 11 gennaio, un uomo ha accoltellato 6 persone nella stazione ferroviaria di Gare du Nord per motivi ancora da accertare. Le forze dell’ordine sono prontamente intervenute e lo hanno neutralizzato e arrestato. L’assalitore è stato trasportato in ospedale, sarebbe in gravi condizioni.

Le condizioni dei feriti

Sarebbero almeno 6 le persone ferite, in una stazione ferroviaria già affollata dai pendolari.

L’uomo si sarebbe servito di un punteruolo, che serve a praticare dei fori nei muri: secondo fonti vicine alla polizia francese, le persone presenterebbero fortunatamente ferite lievi.

Ferito anche un agente: l’arresto dell’assalitore

La polizia francese è prontamente intervenuta per fermare l’aggressore.

Gli agenti lo hanno neutralizzato con colpi di arma da fuoco, ferendolo, per poi immobilizzarlo.

Il primo a intervenire contro l’aggressore sarebbe stato un poliziotto non in servizio, che avrebbe ferito l’uomo per poi ricevere il supporto di altri colleghi presenti.

L’assalitore è stato ferito al torace ed è stato trasportato all’ospedale con prognosi riservata.

Colpito anche un poliziotto delle dogane, in servizio dal momento che dalla stazione Gare du Nord partono anche i treni Eurostar che portano a Londra.

Intorno al luogo dell’accaduto è stato innalzato un perimetro di sicurezza, ma l’attività della stazione non ha subito gravi conseguenze: il servizio di trasporto ferroviario è proseguito regolarmente.

L’arrivo del ministro dell’Interno

Poco dopo l’episodio, alla stazione di Gare du Nord è arrivato il ministro francese dell’Interno Gérald Darmanin, che ha reso omaggio all’azione delle forze dell’ordine. La città francese, del resto, recentemente è stata teatro dei violenti scontri tra la polizia e i cittadini curdi.

Su Twitter, Darmanin scrive: “Grazie alla polizia per la risposta efficace e coraggiosa”. Per il momento non è dato conoscere l’identità dell’aggressore né le ragioni dietro il suo gesto.

Darmanin: “Per il momento esclusa la pista terroristica”

Darmanin, giunto sul posto insieme al ministro dei Trasporti Clement Beaune e alla sindaca di Parigi Anne Hidalgo, ha fornito maggiori dettagli alla stampa.

In primo luogo, l’assalitore è stato descritto come un uomo “estremamente minaccioso” e la sua azione è durata appena un minuto.

L’attacco è iniziato alle 6:42 e la polizia lo ha neutralizzato alle 6:43. L’attentatore “non aveva documenti con sé“, dunque non è possibile, per il momento, conoscere la sua identità.

Infine, Darmanin precisa: “Non si può ancora parlare di attacco terroristico, spetta al magistrato il compito di caratterizzare l’atto. Che io sappia l’uomo non ha parlato durante l’attacco”.

Tesi confermata anche da fonti vicine all’inchiesta: la procura di Parigi avrebbe aperto un’inchiesta per tentato omicidio.

TAG:

stazione-gare-du-nord-parigi Fonte foto: GettyImages
,,,,,,,,