,,

Pasquale Angelosanto a capo dell'antisemitismo scelto da Meloni: ha guidato l'arresto di Matteo Messina Denaro

Giorgia Meloni ha annunciato che Pasquale Angelosanto sarà il nuovo commissario della task force contro l’antisemitismo in Italia

Pubblicato il:

Pasquale Angelosanto è stato nominato commissario alla guida della task force contro l’antisemitismo. 65 anni, una vita spesa all’interno dell’arma dei carabinieri, Angelosanto ha accettato l’incarico di combattere questa piaga diffusa anche nel nostro Paese (specie in questo ultimo periodo). L’annuncio è arrivato durante la conferenza stampa di inizio anno della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

Pasquale Angelosanto e la cattura di Messina Denaro

Fu lui l’artefice della cattura del superlatitante Matteo Messina Denaro, avvenuta ormai un anno fa, quando era a capo del Ros dei Carabinieri.

65 anni, 35 dei quali trascorsi a dare la caccia a pericolosi latitanti: Pasquale Angelosanto è un “uomo che sa attendere”, come riporta il Corriere della Sera.

meloni-pasquale-angelosanto-antisemitismoFonte foto: ANSA
Giorgia Meloni e Pasquale Angelosanto durante la visita della premier alla Procura di Palermo

Tastare il terreno e setacciare informazioni è il suo pane quotidiano, dopo aver passato una vita all’interno dell’arma. Così, nonostante la pensione, ha deciso di accettare l’incarico proposto dalla premier.

Fu sempre lui, nel 1992, a catturare il boss della camorra Carmine Alfieri.

La lotta a camorra, ‘ndrangheta e nuove br

Dopo aver avuto a che fare con la camorra negli anni Novanta a Napoli, Angelosanto ha militato nella sezione anticrimine.

Poi sono arrivati il lavoro contro le cosche di ‘ndrangheta e la scoperta delle ‘ndrine del Lazio, tra Anzio e Nettuno.

“Non avevamo ancora contezza della pervasività della mafia calabrese sul territorio nazionale e all’estero, né dell’unitarietà dell’organizzazione svelata dall’inchiesta “Crimine” nel 2010, mentre ero comandante provinciale a Reggio Calabria”, ha raccontato in un’intervista al Corriere qualche mese fa, subito dopo l’operazione Messina Denaro.

“Ma raccogliemmo un’intercettazione in cui un boss diceva ‘questa carica la devono dare giù'”.

Il suo impegno, tuttavia, va al di là del solo ambito mafioso. In seguito all’omicidio del professor Massimo D’Anton, infatti, Angelosanto ha iniziato a indagare anche sulle nuove brigate rosse.

pasquale-angelosanto-antisemitismo-meloni Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,