,,

Partito della Birra si candida alle elezioni in Austria: il leader è Marco Pogo, nome d'arte di Dominik Wlazny

Il Partito della Birra di Wlazny si candida alle elezioni politiche che si terranno in Austria in autunno: è terzo secondo gli ultimi sondaggi

Pubblicato il:

Dopo la clamorosa affermazione alle elezioni presidenziali del 2022, ora in Austria la Bierpartei, il Partito della Birra guidato da Dominik Wlazny – conosciuto come Marco Pogo – si candida alle elezioni politiche che si terranno in autunno.

Al via il tesseramento

Come riferito da Dominik Wlazny, citato dall’agenzia Ansa, per finanziare la campagna elettorale servono altri 20.000 tesserati per raggiungere il budget di 1,2 milioni di euro, necessari per finanziare la campagna.

Siamo pronti per il Parlamento, se disporremmo dei fondi necessari”, ha detto Wlazny. I temi al centro della campagna elettorale del Partito della Birra austriaco saranno la formazione, l’accesso ai servizi sanitari e le pari opportunità.

Chi è Marco Pogo, nome d’arte di Dominik Wlazny

Nato come partito satirico, il Partito della Birra è arrivato terzo alle elezioni presidenziali dell’ottobre 2022, quando raccolse l’8,4% dei voti dietro al presidente austriaco Alexander Van der Bellen – rieletto al primo turno con il 56,2% dei consensi – e al candidato dell’ultradestra Fpoe Walter Rosenkranz, fermo al 17,9%.

Wlazny, viennese 37enne, è conosciuto in Austria con il nome d’arte di Marco Pogo. Medico, ex rockstar e istrionico showman, consigliere comunale a Vienna, ha preso il nome del partito che ha fondato nel 2014 da un brano del suo gruppo punk-rock, i “Turbo-bier”.

“Wlazny è un europeista convinto e non pesca consensi tra gli euroscettici, come invece fecero i primi 5 stelle. Definire la Bierpartei un partito satirico è riduttivo”, spiegava il politologo Peter Filzmaier all’agenzia Ansa nel 2022.

partito-della-birra-elezioni-austria-1Fonte foto: ANSA

Dominik Wlazny, in arte Marco Pogo, nel 2022

Le proposte del partito

Secondo gli ultimi sondaggi, il Partito della Birra si attesterebbe sul 12% delle preferenze a livello nazionale. Il partito di Marco Pogo propone la realizzazione di una fontana della birra in ogni città, l’abolizione degli orari di chiusura obbligatori degli esercizi pubblici (locali e bar) e una tassa del 50% sulla birra Radler e “altre atrocità”.

Una ricerca commissionata da Heute ha rilevato che il Partito della Birra è al terzo posto nei sondaggi in vista delle elezioni dell’autunno, superando addirittura il partito di minoranza nell’attuale coalizione di governo, la Nuova Austria e il Forum Liberale (Neos), fermo all’8%.

Secondo l’ultimo sondaggio, il partito supererebbe anche i Verdi (8%) e il Partito popolare austriaco (10%). 

partito-della-birra-elezioni-austria Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,