,,

Panarea, ambulanza elettrica si scarica così parenti e passanti la spingono a mano

Notte da incubo per una donna di Panarea con febbre e dolori addominali: l'elisoccorso arriva dopo quattro ore, poi l'ambulanza elettrica si scarica

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’ambulanza elettrica si scarica mentre a bordo c’è una paziente grave. Così parenti e passanti si mettono a spingere il mezzo rimasto in panne.

Notte da incubo a Panarea

È successo a Panarea, isola dell’arcipelago delle Eolie che ricade nella provincia di Messina.

Nella sera di sabato 10 settembre una donna ha manifestato febbre e dolori intestinali e i familiari l’hanno immediatamente trasportata presso la locale guardia medica.

Date le condizioni della donna, il medico di guardia ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso al fine di trasferire la paziente nel più vicino ospedale.

Nessun elisoccorso disponibile

E qui il primo intoppo va a complicare la situazione: non c’era alcun elicottero disponibile.

La Sicilia dispone in tutto di cinque elicotteri adibiti ad elisoccorso, di cui tre abilitati al soccorso notturno. Ma tutti e tre i mezzi non erano disponibili perché impegnati in altri interventi.

L’intervento è stato richiesto alle 19:15 e un elisoccorso ha risposto subito alla chiamata, per poi deviare verso Salina per un altro trasporto.

Dopo numerose chiamate da parte della guardia medica, si è reso infine disponibile un altro elisoccorso partito da Palermo e giunto a Panarea attorno alle 23:00, dopo quasi quattro ore dalla prima chiamata.

A questo punto bisognava caricare la paziente in ambulanza per accompagnarla alla pista di volo.

Ko le batterie dell’ambulanza elettrica

Ed ecco il secondo intoppo: durante il breve tragitto le batterie elettriche dell’ambulanza si sono scaricate. Ambulanza da poco rientrata sull’isola di Panarea dopo essere stata trasportata sull’isola maggiore per essere sottoposta a revisione.

A questo punto familiari e passanti non hanno potuto fare altro che rimboccarsi le maniche e spingere l’ambulanza fino all’elisuperficie.

La donna è infine riuscita a farsi ricoverare presso l’ospedale Papardo di Messina.

Le isole minori della Sicilia sono dei paradisi naturali molto frequentati e apprezzati dai turisti durante l’alta stagione, ma scontano la lontananza dalla terraferma e dai servizi essenziali.

Da anni, ad esempio, gli isolani invocano potenziamenti nei collegamenti e nei servizi sanitari.

 

 

,,,,,,,,