,,

Orrori russi in Ucraina: civili usati come scudi umani e fosse comuni, i dettagli delle atrocità dell'esercito

L'intelligence britannica ha pubblicato un rapporto nel quale vengono descritti gli orrori dei russi nelle cittadine ucraine occupate durante il conflitto

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Mentre la guerra in Ucraina prosegue ormai da quasi due mesi, a ogni città liberata dai russi si scoprono orrori e massacri che l’esercito del Cremlino porta avanti tra gli ostaggi. Tra torture ai soldati nemici e civili uccisi senza apparenti cause, quello che sta avvenendo in tante città ucraine è al limite del genocidio.

Orrori russi in Ucraina, civili usati come scudi

Dopo il ritiro della Russia dal nord dell’Ucraina, sono emerse prove di come siano stati presi di mira in modo sproporzionato i civili. Secondo quanto riferito dall’intelligence britannica, infatti, ci sarebbero le prove che i russi si siano accaniti in maniera ingiustificata su tanti cittadini ucraini che non avrebbero avuto modo di difendersi.

Nel rapporto fatto dai servizi segreti di Londra emerge, tra l’altro, che i militari russi hanno usato gli ucraini come scudo per avere salva la vita nei conflitti armati. Ostaggi che hanno preso pallottole o sono stati mandati in avanscoperta per studiare i territori che potevano essere stati contaminati dalle mine. Il più delle volte, secondo i dati forniti dalla Gran Bretagna, sono stati i civili ad avere la peggio.

Orrori russi in Ucraina: civili usati come scudi umani e fosse comuni, i dettagli delle atrocità dell'esercitoFonte foto: ANSA
Le città ucraine distrutte dopo l’assedio russo

Nuove fosse comuni in Ucraina

A Bucha, ma non solo, ci sarebbero numerose fosse comuni in cui sono stati ammassati decine e decine di corpi di civili ucraini. Quella delle fosse comuni, purtroppo, è diventata una scoperta quotidiana in Ucraina.

L’ultima è stata scoperta a Buzova, un piccolo centro liberato a pochi chilometri a ovest della capitale Kiev. Lo hanno reso noto funzionari locali, secondo quanto riporta il Guardian, con Taras Didych, capo della comunità di Dmytrivka, che comprende Buzova e molti altri villaggi vicini, che ha riferito alla tv ucraina che la fossa comune si trova vicino ad una stazione di servizio.

Bombe improvvisate per far paura, i dettagli

La difesa di Londra ha poi rivelato dei dettagli sconvolgenti sull’operato dell”esercito russo. I militari del Cremlino, infatti, avrebbero creato anche degli ordigni esplosivi improvvisati “al fine di provocare vittime, incidere sul morale e restringere la libertà di movimento degli ucraini”.

Inoltre, secondo le informazioni in mano all’intelligence britannica, la Russia avrebbe richiamato in servizio i soldati congedati a partire dal 2012 e starebbe cercando di reclutare militari nella regione della Transnistria per far fronte alle perdite riportate sul terreno e in vista di quella che si annuncia come una nuova importante offensiva nella regione orientale del Donbass

guerra Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,