,,

Operaio 24enne precipita da impalcatura a Gaiole in Chianti vicino Siena: morto dopo un volo di oltre 10 metri

Un operaio 24enne è morto dopo essere precipitato nel vuoto per 10 metri a Gaiole in Chianti, in provincia di Siena

Pubblicato il:

Un altro tragico incidente sul lavoro si è consumato a Gaiole in Chianti, in provincia di Siena, nella giornata martedì 12 dicembre 2023. La vittima è un giovane operaio di 24 anni, precipitato da un’impalcatura per oltre 10 metri con un volo che non gli ha lasciato scampo.

Morto operaio 24enne in Chianti

L’incidente mortale, come detto, è avvenuto a Gaiole in Chianti, in provincia di Siena, dove nei pressi di un’azienda agricola si è consumata l’ennesima tragedia sul lavoro.

A perdere la vita è stato un operaio 24enne che, secondo una ricostruzione, è caduto da un’impalcatura da un’altezza di circa 10 metri. L’incidente è avvenuto vicino a Terrazze di Adine e purtroppo per il giovane non c’è stato nulla da fare.

Operaio 24enne precipita da impalcatura a Gaiole in Chianti vicino Siena: morto dopo un volo di oltre 10 metriFonte foto: Tuttocittà.it

I soccorsi e la morte

Come detto, infatti, il giovane è morto subito. Sul posto sono intervenuti l’ambulanza della Misericordia di Radda in Chianti, l’elicottero Pegaso 2, i vigili del Fuoco e il personale Pisll, Prevenzione Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, ma non c’è stato nulla da fare.

Sono in corso gli accertamenti per stabilire cause, dinamica e circostanze dell’incidente ed è stata aperta una indagine per far luce su quanto accaduto.

Incidente mortale a Savona

Quelli in Chianti non è stato l’unico incidente mortale sul lavoro della giornata. Un altro dramma, infatti, è stato registrato a Borghetto Santo Spirito, in provincia di Savona, dove un altro operaio è precipitato da una impalcatura. Ancora da chiarire le cause.

La tragedia è avvenuta in via De Amicis a metà mattina di martedì 12 dicembre. Sul posto si sono recati i soccorsi con una ambulanza, ma non è stato possibile salvare l’operaio che aveva 61 anni ed era di origine albanese.

Vittime che si vanno a sommare ai numeri già tragici in questo 2023. Nei primi otto mesi dell’anno sono state 657 le denunce per decesso sul lavoro presentate all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni (Inail) secondo la relazione annuale presentata a Roma a ottobre e più di 383mila le denunce per infortunio.

ambulanza Fonte foto: iStock

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,