,,

Open Arms, cos'è la legge Severino e cosa rischia Salvini

Salvini dovrà affrontare due processi: quello per il caso Gregoretti e per il caso Open Arms. Ecco cosa potrebbe succedere

Il voto in Senato sull’autorizzazione a procedere nei confronti del leader leghista Matteo Salvini, in merito al caso Open Arms, potrebbe avere delle implicazioni anche sul suo futuro politico. Come conseguenza della legge Severino, infatti, su Salvini pende la lama della decadenza e dell’incandidabilità alle prossime elezioni politiche.

Secondo l’analisi di Liana Milella su Repubblica, la legge Severino potrebbe mettere in discussione la stessa leadership della Lega, scatenando quindi una guerra di successione. Tutto questo potrebbe verificarsi in base ai due processi per i quali è imputato Salvini, Gregoretti e Open Arms, e la durata dell’attuale legislatura, la cui fine naturale è prevista per il 2023.

Cos’è la legge Severino e quando viene applicata

La legge Severino fu istituita nel 2012 per combattere la corruzione, e sancisce – tra le sue conseguenze – l’impossibilità a candidarsi per le elezioni politiche per coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione.

La legge Severino, inoltre, prevede anche la decadenza e un precedente c’è stato quando Silvio Berlusconi, condannato in Cassazione il primo agosto 2013 per il caso Mediaset, decadde dalla carica di senatore il 27 novembre dello stesso anno.

Cosa rischia Salvini

Salvini, come già detto, dovrà affrontare due processi: il primo a Catania, per la nave Gregoretti, e il secondo a Palermo per la Open Arms. I tempi per i due processi potrebbero essere molto lunghi: il primo appuntamento davanti al gup per la Gregoretti ci sarà il 3 ottobre, mentre il calendario per la Open Arms non è stato ancora stilato.

L’applicazione della legge Severino avrebbe luogo soltanto nel caso di condanna definitiva. Si tratta quindi di una corsa contro il tempo, che potrebbe spingere il leader della Lega a fare di tutto per far cadere il governo e andare alle elezioni.

All’indomani del voto in Senato, Salvini si è detto pronto ad affrontare il processo e ha affermato: “Bloccare gli sbarchi, combattere gli scafisti, ridurre i morti, i dispersi, dimezzare gli arrivi di clandestini. Non chiedevo una medaglia ma rischiare 15 anni di carcere per processo aggravato e continuato mi sembra una follia”.

VIRGILIO NOTIZIE | 31-07-2020 10:06

Caso Open Arms, le dichiarazioni di Salvini in Senato Fonte foto: ANSA
Caso Open Arms, le dichiarazioni di Salvini in Senato
,,,,,,,