,,

Omicidio Vannini, nuovi guai per Ciontoli: minacce in auto

L'accusa di un automobilista: "Ciontoli mi ha puntato una pistola contro".

Antonio Ciontoli, dopo la condanna di 5 anni per l’omicidio di Marco Vannini, finisce di nuovo nel mirino degli investigatori.

Il padre della fidanzata di Vannini, come riporta Il Messaggero, risulta indagato per minacce dopo la testimonianza di un cittadino in tv.

L’uomo, sulla sessantina, ha raccontato alla giornalista di Quarto Grado Anna Boiardi: “Ero sul tratto della via Aurelia nell’estate 2014, poco prima di Castel di Guido, su una discesa e per una trentina di secondi una macchina dietro mi voleva tagliare la strada abbagliandomi”.

La testimonianza continua così: “Ho rallentato un po’ perché pensavo fosse alterato da qualche sostanza ma quando mi ha accostato e io ho abbassato il finestrino lui, con viso molto duro senza dire niente, mi ha puntato la pistola. L’ho riconosciuto subito poi appena l’ho visto in tv. Era il signor Ciontoli”.

Le parole dell’automobilista hanno spinto la magistratura ad aprire l’indagine che ha visto Ciontoli affrontare un interrogatorio di due ore nella giornata di ieri. Intanto, i Vannini hanno denunciato l’omicida per aver violato la loro privacy su un blog di proprietà di Ciontoli, diffondendo dati sensibili.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-07-2019 10:40

Marco Vannini Fonte foto: Ansa
,,,,,,,