,,

Omicidio Pierina Paganelli, la nuora Manuela pronta a lasciare la casa: messaggi minatori sul pianerottolo

Omicidio Pierina Paganelli, Manuela Bianchi se ne va di casa e spiega come la sua vita è cambiata

Pubblicato il:

Chi ha ucciso Pierina Paganelli? La vicenda è intricata e ingarbugliata. Sono ancora molti i misteri da risolvere sull’omicidio della donna 78enne uccisa con 29 coltellate. Gli inquirenti si stanno concentrando sugli inquilini di via del Ciclamino. In particolare sulla nuora della vittima, Manuela Bianchi, suo fratello Loris e i vicini Valeria Bartolucci e Louis Dassilva.

Omicidio di Pierina Paganelli, Bianchi: “Devo tutelare me e mia figlia”

Manuela Bianchi è stata colei che ha trovato il cadavere di Pierina ed è finita tra i sospettati (non indagati). Inoltre è emerso che un tempo era molto amica di Valeria Bartolucci. Avrebbe poi avuto una relazione clandestina con Louis che avrebbe mandato all’aria l’amicizia.

La Bianchi, intervistata da Il Resto del Carlino, ha spiegato che lascerà la palazzina in cui abita e porterà con sé sua figlia. Cosa l’ha spinta a prendere la decisione di fare i bagagli? “Il bisogno di tutelare la sicurezza mia e di mia figli”, ha riferito la donna”.

E ancora: “Vivere in una palazzina dove è stata uccisa una persona, che in questo caso purtroppo è anche la suocera, non mi può lasciare indifferente. Questo ci sta impedendo di abitare serenamente in quel palazzo. Perciò ho deciso di lasciare la casa, d’accordo con mio marito (Giuliano Saponi, ndr). Per il momento ci separiamo. Almeno per un po’”.

Manuela Bianchi: “Coi vicini ci ignoriamo”

Manuela ha aggiunto che con i vicini Dassilva e Bartolucci i rapporti “da diverso tempo sono ai minimi termini”. “Rapporti né di amicizia né di buon vicinato. Nel senso che non ci sono litigi o discussioni, ma semplicemente ci ignoriamo”, ha spiegato Bianchi.

Nei giorni scorsi la donna ha ricevuto lettere minatorie. Sono state lasciate da qualcuno sul pianerottolo del suo appartamento. “Sono episodi – ha raccontato – che mi hanno segnata e che mi fanno stare in pena per la bambina, che è molto agitata per quanto sta accadendo in quel palazzo”.

Cosa pensa dei vicina Manuela Bianchi

Quando le è stato chiesto se pensa che i suoi vicini, vale a dire Valeria e Louis, possano essere stati coinvolti nell’omicidio, ha replicato così:

“Io li ho sempre ritenuti completamente estranei all’uccisione di Pierina. E anche il fatto che da qualche tempo non condividiamo più la difesa dell’avvocato Nunzia Barzan e del consulente Davide Barzan (Valeria e Louis nei giorni scorsi si sono affidati all’avvocato Riario Fabbri, ndr) non cambia ciò che penso. L’ho sempre sostenuto e lo ribadisco”.

La sua vita è cambiata. “In giro mi riconoscono – ha narrato -. Non mi hanno mai detto in faccia “assassina”, ma le persone ridono sotto i baffi, mi additano e, come un signore l’altro giorno mentre ero a far benzina, sobbalzano nel capire chi sono. Vedo che hanno paura. Anche mio padre è distrutto, psicologicamente e fisicamente da questa storia”.

“Stiamo sostenendo numerose visite mediche perché sta molto male. La situazione venutasi a creare da dopo la morte di mia suocera ha davvero provato profondamente le nostre due famiglie. Ma confido che presto la verità verrà fuori”, ha concluso la donna.

pierina-paganelli-manuela-bianchi-via-di-casa Fonte foto: ANSA/ FACEBOOK

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,