,,

Omicidio di Piacenza: i messaggi a Elisa e la lettera misteriosa

Per gli inquirenti, Massimo Sebastiani avrebbe cercato di depistare le indagini attraverso due sms alla vittima dopo averla uccisa

Massimo Sebastiani avrebbe inviato due messaggi a Elisa Pomarelli dopo averla uccisa. È quanto emerso dagli atti della Procura di Piacenza che indaga sul delitto della 28enne per cui l’operaio 45enne, reo confesso, si trova in carcere. Gli sms potrebbero essere stati inviati per depistare le indagini sulla scomparsa della vittima. Gli inquirenti sarebbero in possesso anche di una misteriosa lettera inviata al complice Silvio Perazzi.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, Massimo Sebastiani avrebbe scritto a Elisa: “Scusa se mi sono arrabbiato, mettiti nei miei panni”, per poi chiederle, attraverso una nota audio, di richiamarlo.

Il contenuto della lettera di Sebastiani al complice

Dopo il delitto, l’assassino avrebbe inviato una lettera all’amico Silvio Perazzi, il 68enne accusato di favoreggiamento per aver aiutato Sebastiani a nascondersi. Nella missiva si parlerebbe di una busta che Elisa Pomarelli avrebbe ricevuto il giorno prima di essere uccisa da uno sconosciuto, e che le avrebbe permesso di guadagnare denaro se l’avesse custodita per qualche giorno.

Massimo Sebastiani avrebbe spiegato poi all’amico di aver discusso con la 28enne e averla vista andare via da Campogrande di Carpaneto (Piacenza) facendo l’autostop. In un italiano confuso, secondo quanto riportato dall’Ansa, avrebbe riferito poi di essere scappato per via del contenuto della busta. La cui esistenza non sarebbe ancora stata accertata dagli inquirenti.

Gli aggiornamenti sul delitto di Elisa Pomarelli

Silvio Perazzi è uscito nella giornata di mercoledì 11 settembre dal carcere. Per lui è stato convalidato l’arresto con l’obbligo di dimora a Castell’Arquato. Davanti al gip avrebbe continuato a dichiararsi innocente, non essendo a conoscenza della presenza di Davide Sebastiani nella sua casa di Sariano, a poche centinaia di metri dal luogo in cui il corpo di Elisa Pomarelli è stato trovato.

Nella mattinata di mercoledì si è tenuto il primo esame  sul corpo della giovane uccisa, mentre la vera e propria autopsia verrà eseguita oggi, giovedì 12 settembre, all’Istituto di Medicina legale di Pavia. I risultati serviranno a ricostruire la dinamica dell’omicidio. Si tratta del 59esimo caso noto di femminicidio del 2019 secondo la denuncia dell’associazione Sos stalking.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-09-2019 10:35

Scomparsi a Piacenza: la ricostruzione del delitto di Elisa Fonte foto: Ansa
Scomparsi a Piacenza: la ricostruzione del delitto di Elisa
,,,,,,,