,,

Diego Rota ucciso a coltellate a Martinengo, la moglie arrestata dai carabinieri: è accusata di omicidio

Caryl Menghetti, moglie di Diego Rota, è stata arrestata per l'omicidio del marito a Martinengo, vicino Bergamo: l'avrebbe ucciso a coltellate

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Orribile omicidio a Martinengo, vicino Bergamo, dove un uomo sarebbe stato ucciso a coltellate dalla moglie la sera di giovedì 25 gennaio. La donna è stata arrestata dai carabinieri la mattina di venerdì 26 gennaio. La donna di 46 anni, che in base ai primi riscontri avrebbe dei trascorsi per problemi psichici, in seguito al ritrovamento del corpo senza vita sarebbe stata immediatamente portata in caserma dai militari, evidentemente ritenuta responsabile dell’omicidio del marito, con il quale ha anche una figlia di 5 anni.

Moglie arrestata per omicidio a Martinengo

Il delitto è avvenuto alle prime luci dell’alba di venerdì 26 gennaio in via Cascina Lombarda, strada senza uscita in una zona periferica del Comune della Bassa Bergamasca, in cui si trova la villetta dove viveva la coppia.

La moglie Caryl Menghetti, originaria di Vercelli, avrebbe inferto diverse coltellate al marito, Diego Rota, 56enne. I coniugi hanno anche una bambina di 5 anni: è stata affidata ai familiari su disposizione della Procura dei Minori di Brescia.

Martinengo omicidio uomo ucciso coltellate moglie arrestataFonte foto: Tuttocittà

L’omicidio è avvenuto nella periferia di Martinengo, in provincia di Bergamo

Le coltellate alla gola e sul corpo

L’omicidio si sarebbe verificato prima delle ore 23:30 di giovedì 25 gennaio, dopo la richiesta di intervento al 112, come confermato dai carabinieri in un comunicato.

La donna avrebbe ferito mortalmente il marito con un coltello da cucina, colpendo l’uomo sul corpo e alla gola.

L’arma è stata sequestrata dai militari, che hanno messo sotto sequestro la villetta.

Allo stato attuale delle indagini, si ritiene che il delitto sia stato cagionato da “futili motivi“, aspetto che sarà approfondito contestualizzandolo con il quadro clinico della donna.

Le indagini dei carabinieri

Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Treviglio.

Secondo quanto riferito dai militari, gli accertamenti sul caso avrebbero escluso possibili situazioni di attrito o liti pregresse fra marito e moglie, eventualmente da considerare come possibili moventi. Allo stesso tempo, gli inquirenti avrebbero escluso episodi di maltrattamenti da parte del marito 56enne nei confronti della donna.

Chi è Caryl Menghetti

In base alla prima ricostruzione, la donna avrebbe un passato di problemi di natura psichica.

Questo aspetto, potenzialmente rilevante ai fini delle indagini, è corroborato da un trattamento sanitario, al quale la 46enne si sarebbe sottoposta tre anni fa.

Inoltre, è trapelata la notizia che nella giornata precedente, giovedì 25 gennaio, la donna avrebbe iniziato ad avere delle allucinazioni, motivo per il quale sarebbe stata portata all’ospedale di Treviglio per ottenere le cure del reparto di Psichiatria.

Menghetti sarebbe poi stata dimessa dalla struttura sanitaria nel corso della stessa giornata.

,,,,,,,,