,,

Oipa sequestra 69 animali in una fattoria vicino Genova: denutriti e affamati, alcuni sottopeso di oltre 60 kg

Le guardia zoofile della sezione Oipa di Genova hanno effettuato il sequestro di 69 animali denutriti in una fattoria di Castiglione Chiavarese

Pubblicato il:

Decine e decine di animali abbandonati in mezzo al fango, in condizioni malsane e di forte denutrizione, sono stati salvati dall’Organizzazione internazionale protezione animale da una fattoria di Castiglione Chiavarese, in provincia di Genova. Le guardie zoofile della sezione ligure dell’Oipa hanno sequestrato nello specifico 69 capi di allevamento e denunciato il gestore della struttura per maltrattamento e detenzione incompatibile.

L’operazione dell’Oipa

Si tratta di mucche, maiali, asini, capre, galline, oche, anatre, un cinghiale, un mulo e un emù, quasi tutti privi dei marchi obbligatori, lasciati nel fango, al freddo, affamati e gravemente deperiti.

“Siamo intervenuti con l’Asl veterinaria nel Comune di Castiglione Chiavarese poiché gli animali erano affamatissimi e fortemente sottopeso”, ha spiegato il vicecoordinatore del Nucleo delle guardie zoofile Oipa della Liguria, Gerardo Latina.

Oipa sequestra 69 animali in una fattoria vicino Genova: denutriti e affamati, alcuni sottopeso di oltre 60 kgFonte foto: Oipa Genova

Una mucca in grave stato di deperimento sequestrata dalla fattoria di Castiglione Chiavarese

Come confermato anche dall’ispezione veterinaria – ha raccontato – gli animali erano in stato di grave deperimento tant’è che negli asinelli e nelle mucche, alcune in sospetto stato di gravidanza, era visibile addirittura il costato”.

Le condizioni degli animali

Come testimoniano le foto scattate dalla sezione genovese dell’Oipa, i maiali e il cinghiale, in particolare. sono stati trovati rinchiusi in un recinto dentro uno strato di diversi centimetri di melma, in condizioni di sottopeso di oltre 60 chili, con alcuni esemplari che manifestavano evidenti difficoltà di movimento.

Tra i volatili, anche un emù che presentava un piumaggio sporco di fango e diradato, con alcune escoriazioni sul collo.

Il sequestro

Nel corso dell’operazione di sequestro, gli animali hanno seguito le guardie zoofile e il personale dell’Asl alla disperata ricerca di cibo.

Al termine dell’intervento le guardie Oipa hanno provveduto a sfamare gli animali sottratti dalla stato di degrado della fattoria ma, dato il numero elevato, l’associazione ha lanciato una raccolta fondi urgente per incoraggiare chiunque volesse a effettuare anche piccole donazioni per la loro salvaguardia.

Nel promuovere l’iniziativa, l’organizzazione ha ricordato di non ignorare e di segnalare i casi di maltrattamento sugli animali di cui si sia a conoscenza, come ad esempio per il caso del gatto ‘Leone’ scuoiato vivo ad Angri, e di rivolgersi sempre alle sue guardie zoofile dell’Oipa che, nel pieno rispetto della privacy, possono intervenire per tutelarli.

 

sequestro-oipa-genova Fonte foto: Oipa Genova
,,,,,,,,