,,

Occhetto nostalgico in tv dice la sua sulla sinistra e Salvini

L'ultimo leader storico del PCI è stato ospite di Diego Bianchi a Propaganda Live su La7

Mentre la battaglia politica è sempre accesa c’è chi, protagonista indiscusso della politica di una volta, si accontenta di stare alla finestra dispensando ricordi, nostalgia e giudizi tra passato, presente e futuro dell’Italia. In particolare Achille Occhetto è stato protagonista della puntata di Propaganda Live in prima serata su La7.

L’ex leader del Partito Comunista e della sinistra, quando ancora esisteva una vera sinistra in Italia, ha fatto il punto della situazione sullo stato di salute e sulle lotte continue in seno all’attuale centrosinistra italiano sempre più diviso da lotte interne: “Questa idea a sinistra che devi combattere prima quello che ti sta vicino rispetto all’avversario è quello che vediamo anche oggi. La sinistra deve uscire, andare sul territorio e saper stare dalla parte degli operai come nella questione Ilva. Lo scudo penale è una sciocchezza, sono gli esuberi il vero problema”.

Occhetto diventa nostalgico, leggendo Gramsci e poi ricordando la svolta della Bolognina: ‘La Bolognina aveva fatto i conti con il crollo del paradigma comunista, oggi abbiamo bisogno di una nuova che faccia i conti con il crollo delle forze socialiste e di sinistra, sia moderate che radicali’. Da poco celebrato il 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino, Occhetto dice la sua: “Il comunismo è crollato facendo tutto da solo. Dall’altra parte del muro non c’era il comunismo, c’era la Stasi, la prigione, la tortura. Io mi offendo se qualcuno chiama quei paesi socialisti, perché io nel socialismo credo. Nella polizia, nella tortura, nei partiti autoritari non ci credo”.

Si parla del fenomeno Lega e Salvini e della contestazione di Bologna a Piazza Maggiore: ‘Il valore di questa piazza sta nel fatto che non è stata organizzata dai partiti, è partita dalle persone.’

VIRGILIO NOTIZIE | 16-11-2019 09:48

Presentato a Genova il libro 'La lunga eclissi'' di Achille Occhetto Fonte foto: Ansa
,,,,,,,