,,

Nuovo Digitale Terrestre: cosa fare e come risolvere i problemi

Dall'8 marzo, tutti i canali trasmessi con i nuovi standard potranno essere visualizzati correttamente solo da televisori e decoder in grado di supportare l'alta definizione

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Digitale terrestre e switch off tv: da domani 8 marzo 2022, tutti i canali trasmessi con i nuovi standard potranno essere visualizzati correttamente solo da televisori e decoder in grado di supportare l’alta definizione. Quindi? Cosa succede? E come gli utenti si devono comportare laddove la loro tv o il loro decoder non sono in grado di rispettare i nuovi standard tecnologici? In che modo bisogna procedere? Di seguito una guida su cosa fare per risolvere i problemi più comuni che potrebbero essere riscontrati.

Come verificare se la tv o il decoder sono compatibili?

Se la tua TV è stata acquistata a partire dal 22 dicembre 2018, senza dubbio sarà compatibile con il nuovo digitale terrestre poiché da quella data i negozianti sono obbligati a vendere apparati che supportano il nuovo standard DVB-T2 e il relativo sistema di codifica HEVC Main10. Puoi quindi accertare che la tua TV supporti i nuovi standard, che verranno attivati a partire da gennaio 2023,  verificando che nel manuale e/o nella scheda tecnica della televisione sia presente l’indicazione DVB-T2 HEVC Main10.

Inoltre, puoi verificare che la tua TV sia compatibile con le nuove tecnologie, provando a visualizzare i canali di test 100 e 200; se è visibile Raiuno sul canale 1 procedere con la verifica del canale 100 dove apparirà la scritta “Test HEVC Main10”; similmente, se vedi Canale 5 sul Canale 5, controlla che sul canale 200 esca la medesima scritta. Se visualizzi tale scritta, l’apparato è compatibile con il nuovo standard di trasmissione (DVB-T2) e con il nuovo sistema di codifica (HEVC Main10).

Può comunque succedere che vengano riscontrati problemi nel visualizzare la schermata (i canali non mostrano il messaggio “Test HEVC Main10” o risultano oscurati). In questi casi, il risultato negativo del test potrebbe derivare da:

  • da una non corretta (ma temporanea) ricezione dei due canali;
  • dalla momentanea presenza di un’altra emittente sul canale;
  • dal fatto che la propria tv non riesca ad agganciarsi alle frequenze più recenti.

Prima di acquistare un nuovo decoder o una nuova TV, è consigliabile effettuare una risintonizzazione dei canali e nel caso in cui, anche dopo aver terminato la procedura, i problemi non siano risolti nel visualizzare la schermata o i canali di test non vengano proprio visualizzati, ciò significa che il dispositivo non è compatibile con i nuovi standard e che per continuare a guardare i programmi si dovrà acquistare una nuova TV o, in alternativa, un decoder di ultima generazione.

Quali caratteristiche deve avere il recorder HD DVD per essere compatibile con il nuovo digitale terrestre?

Indispensabile è verificare che nelle specifiche tecniche del recorder HD DVD sia espressamente citata la compatibilità con lo standard DVB-T2 e che disponga di sintonizzatore terrestre omologato per codec HEVC Main 10. I modelli più recenti e di fascia alta in generale presentano queste caratteristiche tecniche.

Perché non riesco a vedere uno dei due canali di test 100 e 200?

Se, anche dopo aver effettuato la ri-sintonizzazione, uno dei due canali (100 o 200) non si vede, mentre l’altro “supera” il test, certamente la tv è compatibile ed è assai probabile che la mancata ricezione di uno dei due dipende dal fatto che il canale è momentaneamente occupato da un’emittente tv che, pertanto,  va spostata altrove

Bisogna per forza cambiare l’antenna?

No. Le attuali antenne, cosiddette a larga banda, possono ricevere le trasmissioni dell’intera banda che va 474 MHz a 866 MHz (canali da 21 a 70).

Perché non riesco più a vedere alcuni i canali Rai e Mediaset?

A partire dal 3 gennaio 2022, le trasmissioni di Rai News 24 saranno progressivamente diffuse in alta qualità e ricevibili solo da televisori e decoder HD. Il passaggio di Rai News 24 all’alta qualità avverrà regione per regione, nelle stesse date previste per l’attivazione delle nuove frequenze stabilite dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Nel dettaglio:

  • Dal 3 gennaio 2022 in Valle D’Aosta
  •  Dal 4 gennaio in Sardegna
  • Dal 10 gennaio in Piemonte
  •  Dal 20 gennaio in Lombardia
  • Dal 10 febbraio in Trentino-Alto Adige
  • Dal 24 febbraio in Veneto
  • Dal 1° marzo in Friuli Venezia Giulia
  •  Dal 2 marzo in Emilia-Romagna

Se non riesci a visualizzare Rai news 24 ma possiedi un televisore o un decoder HD, dovrai semplicemente effettuare la risintonizzazione del tuo apparato; se invece la tua TV o il tuo decoder non supportano l’HD (compatibile con la codifica Mpeg-4) non potrai visualizzare correttamente questo canale e dovrai provvedere a dotarti di un apparato HD.

A partire dal 20 ottobre 2021 Mediaset ha avviato la sola trasmissione con la codifica MPEG-4 dei seguenti canali:

  • TGCOM24 – Posizione di telecomando (LCN): 51
  • Mediaset Italia 2 – Posizione di telecomando (LCN): 49
  • Boing Plus – Posizione di telecomando (LCN): 45
  • Radio 105 – Posizione di telecomando (LCN): 66
  • R101 TV – Posizione di telecomando (LCN): 67
  • Virgin Radio TV – Posizione di telecomando (LCN): 257

Per continuare a vedere questi canali è necessario essere dotati di TV o decoder in grado di supportare la ricezione in HD (alta definizione) e quindi compatibili con la nuova codifica; in caso contrario non saranno visibili.

Perché non vedo più il Tg Regionale Rai della mia regione?

In alcune zone geografiche può succedere che più programmi vengano ricevuti allo stesso canale. Se compare sul canale 3 il TG di un’altra regione poiché la TV ha associato automaticamente quel determinato programma a Rai 3, non consentendo di selezionare la programmazione regionale desiderata, l’utente deve accedere al menù della propria TV e avviare la risintonizzazione automatica. Al termine del processo è necessario essere fisicamente presenti per poter selezionare, tra quelli proposti, il programma regionale di interesse.

Se invece, al termine della procedura automatica, il dispositivo non consente all’utente di scegliere quale programma associare a RAI 3, l’utente – sempre accedendo dal menù della propria tv – deve avviare la risintonizzazione manuale per spostare il programma regionale disiderato (disponibile tra la numerazione 801 e 833) al numero 3 del telecomando.

Per maggiori informazioni su come effettuare la risintonizzazione dei programmi regionali Rai si consiglia di consultare la pagina RAI dedicata.

Sarà possibile vedere programmi in 4k?

SI, la compressione HEVC è in grado di trasmettere flussi video ad alta definizione, con supporto fino alla risoluzione 4K, ma con minore ingombro della rispettiva banda passante all’interno dell’intera banda di frequenza (o multiplex).

Sarà possibile vedere programmi in 8k?

NO, non sarà possibile realizzare trasmissioni in 8K sulla piattaforma digitale terrestre poiché la banda tipica richiesta da una trasmissione 8K è di 100 mbit/sec, quindi un livello più che doppio rispetto alla capacità massima di un multiplex DVB-T2

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,