,,

Nuovo decreto, si può andare a casa di amici e parenti? Le regole

Si può andare da amici o parenti? Tutte le regole e le eccezioni valide dal 15 marzo al 6 aprile

Il decreto 13 marzo varato dal governo Draghi per fronteggiare la diffusione delle varianti di coronavirus che ha provocato la cosiddetta terza ondata introduce importanti novità su spostamenti e visite presso abitazioni private. Il decreto, in vigore dal 15 marzo al 6 aprile, stabilisce una serie di limitazioni che si differenziano in base alle zone di rischio: più stringenti in zona rossa, un po’ meno in zona arancione e gialla, dove le misure sono le stesse.

Fermo restando che in tutta Italia è in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5, durante il quale non è possibile uscire, vi sono alcune eccezioni che permettono gli spostamenti: motivi di necessità, urgenza, salute e lavoro. È sempre consentito il rientro presso la propria abitazione e nelle seconde case dentro e fuori regione.

Si può andare a casa di amici e parenti in zona rossa?

Per quanto riguarda invece le abitazioni altrui, le regole si differenziano tra zona rossa e arancione-gialla. In zona rossa, non è consentito recarsi da amici o parenti fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021. La deroga che permetteva a due persone (con eventuali minori di 14 anni e persone non autosufficienti) di spostarsi verso un’abitazione privata una volta al giorno non è valida dal 15 marzo al 2 aprile, e nel giorno 6 aprile.

Diverso il discorso per i giorni 3, 4 e 5 aprile, in cui è consentito spostarsi verso un’altra abitazione privata nei confini della regione di partenza, tra le ore 5.00 e le 22.00, una sola volta al giorno, per un massimo di due persone ed eventuali minori di 14 anni e persone non autosufficienti.

Si può andare a casa di amici e parenti in zona arancione?

In zona arancione-gialla, dove le misure sono equiparate per effetto del decreto del 13 marzo, la regola delle visite presso abitazioni private è sempre valida: si può andare, una sola volta al giorno, verso un’altra abitazione all’interno della stessa regione, tra le ore 5.00 e le 22.00. Possono spostarsi un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione, ed eventuali minori di 14 anni e persone non autosufficienti.

Il 3, il 4 e il 5 aprile le zone arancioni diventano automaticamente zone rosse, e si applicano tutte le misure in vigore in questa fascia di rischio. Compresa, dunque, la possibilità di spostarsi una volta al giorno verso abitazioni private.

Decreto 13 marzo, le faq del governo: tutti i chiarimenti

VirgilioNotizie | 16-03-2021 12:36

Decreto 13 marzo, le faq del governo: tutti i chiarimenti Fonte foto: ANSA
Decreto 13 marzo, le faq del governo: tutti i chiarimenti
,,,,,,,