,,

Nuovi focolai, l'avvertimento di Rezza: i dati del monitoraggio

L'indice di trasmissibilità Rt è "al di sotto dell'1" in tutta Italia ma non si possono escludere "possibili focolai"

Rimane “a bassa criticità” il quadro complessivo dell’impatto dell’infezione da coronavirus in Italia: a dirlo è l’ultimo monitoraggio del ministero della salute e Iss relativo alla settimana 1-7 giugno. Persistono tuttavia, si legge nel comunicato riportato da Ansa, “in alcune realtà regionali un numero di nuovi casi segnalati ogni settimana elevati seppur in diminuzione” e “in alcune parti del paese la circolazione di SarsCov2 è ancora rilevante“.

L’analisi si riferisce al periodo 1-7 giugno 2020, quello successivo alla seconda fase di riapertura avvenuta il 18 maggio 2020. Molti dei casi notificati in questa settimana, è l’avvertimento degli esperti, “verosimilmente hanno contratto l’infezione 2-3 settimane prima, ovvero tra la prima e seconda fase di riapertura(tra l’11 e il 25 maggio)”.

In “quasi tutta la penisola – hanno sottolineato il ministero e l’Iss – sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione” e ciò evidenzia come l’epidemia in Italia di Covid-19 non sia ancora conclusa”.

Per la maggior parte, secondo quanto ha precisato il rapporto, i nuovi casi diagnosticati nella settimana di monitoraggio sono dovuti alla “intensa attività di screening e indagine dei casi con identificazione e monitoraggio dei contatti stretti”.

Nuovi focolai in Italia, l’avvertimento di Gianni Rezza

“Continua a migliorare” la situazione epidemiologica in Italia “e l’incidenza di Covid è in diminuzione pressoché in tutte le regioni”. Lo ha dichiarato, come riporta Ansa, il direttore generale della prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza.

L’indice di trasmissibilità Rt, infatti, “è al di sotto di 1 in tutte le aree del paese”.

“Naturalmente – è questo l’avvertimento dell’esperto – il virus continua a circolare anche se a bassa intensità, per cui non si può escludere l’occorrenza di possibili focolai“.

Le autorità “devono intervenire prontamente per contenere questi focolai – ha concluso Rezza – e soprattutto è bene che si mantengano comportamenti adeguati di distanziamento sociale per ridurre al minimo la velocità di circolazione”.

VirgilioNotizie | 12-06-2020 20:20

Coronavirus, gli esperti più credibili: i risultati del sondaggio Fonte foto: Ansa
Coronavirus, gli esperti più credibili: i risultati del sondaggio
,,,,,,,