,,

Nuova rottamazione delle cartelle esattoriali: come funziona, le scadenze e come fare la domanda

Aperte le procedure per aderite alla nuova rottamazione delle cartelle esattoriali: ecco quali sono le scadenze e le agevolazioni previste

Pubblicato il:

Con la legge di Bilancio 2023 è stata introdotta una nuova rottamazione per le cartelle esattoriali. A partire da venerdì 20 gennaio è possibile presentare la domanda tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate per accedere ai benefici di questo nuovo provvedimento, una nuova possibilità offerta dal governo per la cosiddetta “pace fiscale”.

Tempo fino al 30 aprile per la nuova rottamazione delle cartelle esattoriali

Come accaduto in passato, per chi aderisce alla rottamazione delle cartelle esattoriali sono previste alcune agevolazioni.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un vademecum per le procedure, che in occasione della “rottamazione quater” sarà gestita completamente online. Per presentare la richiesta c’è tempo fino al 30 aprile 2023.

Rottamazione cartelle esattoriali, le opzioni disponibili

Il provvedimento interessa i debiti affidati in riscossione nel periodo compreso tra il primo gennaio 2000 e il 30 giugno 2022, compresi quelli già inclusi in precedenti rottamazioni non andate a buon fine per il mancato pagamento.

Il contribuente potrà scegliere se pagare il debito in un’unica soluzione oppure fino a un massimo di 18 rate in 5 anni. L’importa da pagare sarà quello relativo al solo debito residuo, senza dunque l’aggiunta di sanzioni, interessi di mora e aggio.

Le multe stradali, invece, potranno essere estinte senza il pagamento degli interessi, comunque denominati, e dell’aggio.

Come presentare la domanda per la rottamazione delle cartelle esattoriali

La richiesta va presentata sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it nella sezione “definizione agevolata”. Bisogna compilare il modulo, inserendo i numeri identificati delle cartelle esattoriali che si vogliono rottamare e specificando il numero delle rate.

Entro il mese di giugno l’Agenzia delle Entrate provvederà a comunicare l’esito della domanda e gli importi da pagare con bollettini allegati.

Trattandosi di una procedura che verrà effettuata completamente online, è necessario dotarsi di un indirizzo di posta elettronica funzionante, che servirà anche a convalidare la procedura tramite il link che l’Agenzia delle Entrate invierà (valido per 72 ore).

rottamazione-cartelle-esattoriali Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,