,,

Nuoro, violenze sessuali e aggressioni in comunità per minori

Quattro minorenni sono stati arrestati: per due di loro si sono aperte le porte del carcere

Quattro minorenni sono stati arrestati a Nuoro in seguito al verificarsi di aggressioni, vessazioni e violenze sessuali in una comunità per il recupero di minori della cittadina sarda.

Secondo quanto riportato da “Il Messaggero” i minorenni sono ritenuti responsabili di sequestro di persona, estorsione, violenza sessuale, stalking, maltrattamenti, lesioni e danneggiamento. Due dei minori fermati sono stati sottoposti alla misura cautelare in carcere, mentre altri due sono stati collocati in comunità.

Stando a quanto emerso dalle indagini della Polizia, le vittime sono altri minorenni ospiti della stessa struttura e, in particolare, un ragazzo disagiato con aspetti di autismo (vittima di “numerosissimi” episodi di vessazione) e una ragazza, costretta a subire atti sessuali. Tra le vittime ci sono anche gli stessi educatori della comunità, quotidianamente fatti oggetto di aggressioni verbali e fisiche, nonché di minacce di morte.

Secondo quanto fatto sapere dalla Polizia e riportato da “Il Messaggero”, il ragazzo con aspetti di autismo “veniva spesso preso a calci e pugni, veniva colpito alla nuca o schiaffeggiato o gli venivano messe le mani al collo come per strangolarlo“. In base a quanto ricostruito nel corso delle indagini, il minore è stato anche costretto a consegnare agli altri indagati del denaro che si procurava, su loro richiesta, chiedendo l’elemosina alle persone in strada, racimolando così 10-20 euro al giorno.

Gli investigatori hanno poi portato alla luce che, in un’altra circostanza, gli aggressori hanno sfondato a calci la porta della stanza da letto del minorenne, diffondendo il contenuto di un estintore nella stanza stessa. Il giovane, poi, veniva spesso svegliato di notte con gavettoni d’acqua. Tre minori sono indagati anche per sequestro di persona nei confronti del giovane con aspetti di autismo, in quanto, in un’occasione, è stato rinchiuso nella sua stanza e sottoposto a sevizie.

Due dei quattro minori ospiti di una comunità della provincia di Nuoro sono accusati anche di violenza sessuale aggravata ai danni di una minorenne ospite della struttura. Come fatto sapere dalla Polizia e riportato da “Il Messaggero”, la ragazza, “una notte agli inizi del mese di agosto, dopo avere ricevuto messaggi vocali e insulti sul profilo Instagram, è stata costretta a subire atti sessuali, interrotti dall’intervento di un operatore della struttura”.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-09-2019 12:42

Nuoro, violenze sessuali e aggressioni in comunità di recupero Fonte foto: Ansa
,,,,,,,