,,

Nobel per la Letteratura 2022 a Annie Ernaux: la scrittrice francese 82enne premiata "per il suo coraggio"

Annie Ernaux, scrittrice francese di 82 anni, ha ottenuto il premio Nobel per la Letteratura 2022

Pubblicato il:

Il Nobel per la Letteratura 2022 è stato assegnato alla scrittrice francese Annie Ernaux, che ha compiuto 82 anni lo scorso 1° settembre.

La motivazione

Annie Ernaux è stata premiata “per il coraggio e l’acutezza clinica con cui scopre le radici, gli allontanamenti e i vincoli collettivi della memoria personale, ha spiegato l’organizzazione.

Ha affermato che scrivere è un atto politico, che apre gli occhi alla disuguaglianza sociale. A questo scopo, la Ernaux dice di usare il linguaggio come un “coltello” per squarciare i veli dell’immaginazione.

Quanto ha guadagnato

Prima di morire Alfred Nobel scrisse le sue ultime volontà, racchiuse in un testamento che reca la data del 27 novembre 1895.

Chimico, ingegnere, inventore, uomo di affari e filantropo, famoso soprattutto per aver inventato la dinamite, Nobel decise di investire la maggior parte della propria fortuna in una serie di premi in fisica, chimica, fisiologia o medicina, letteratura e pace. Fu così che nacquero i Premi Nobel.

Il riconoscimento economico, quest’anno, è pari a 10 milioni di corone svedesi: circa 917 mila euro.

La Ernaux riceverà il premio a Stoccolma il prossimo 10 dicembre, durante la cerimonia ufficiale.

Chi sono i vincitori

Annie Ernaux è nata a Yvetot, una piccola città della Normandia, in Francia, il 1° settembre 1940.

I suoi genitori avevano un negozio di alimentari e una caffetteria.

La Ernaux ha scritto oltre 30 opere letterarie, in cui ha esaminato in modo coerente – e da diverse angolazioni – una vita segnata da forti disparità di genere, lingua e classe.

In ‘L’occupation’ (2002), la vincitrice ha analizzato la mitologia sociale dell’amore romantico. Sulla base di appunti in un diario, in cui racconta l’abbandono da parte dell’amante, confessa e attacca un’immagine di sé costruita su stereotipi e la scrittura diventa così un’arma affilata per sezionare la verità.

Nel 2021, invece, il Nobel per la Letteratura era andato ad Abdulrazak Gurnah, romanziere nato nel 1948 in Tanzania.

Cresciuto sull’isola di Zanzibar e arrivato in Inghilterra, da rifugiato, alla fine degli anni ’60.

Professore di inglese all’Università di Kent, aveva vinto il Nobel per il suo lavoro sugli effetti del colonialismo e sulle migrazioni, al centro di gran parte dei suoi lavori.

annie-ernaux Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,