,,

No al reddito di cittadinanza, uomo sfascia ufficio postale

Padova, la reazione del quarantenne ha scatenato il dibattito social

«I soldi per il reddito di cittadinanza non sono ancora disponibili». È basta questa frase per generare il caos all’interno di un ufficio postale. L’episodio è avvenuto a Piove di Sacco in provincia di Padova. Un uomo, quarantenne nordafricano senza fissa dimora, è andato su tutte le furie dopo le parole pronunciate dall’operatore delle Poste e ha iniziato a devastare tutto ciò che lo circondava. Prima i pugni al bancone, poi ha afferrato una postazione ‘scrivi in piedi’ e l’ha scagliata contro una vetrata della struttura generando il panico. Le persone presenti all’interno, infatti, si sono date alla fuga mentre gli operatori si sono rifugiati dietro ai banconi. L’uomo, dopo aver provocato altri danni è stato arrestato e denunciato per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento.

In poche ore la notizia ha fatto il giro del web e diversi utenti hanno espresso la loro opinione sui social network. Tra questi la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che su Twitter ha scritto: «In provincia di Padova un immigrato, senza fissa dimora e già noto alle forze di polizia, ha distrutto un intero ufficio postale a causa di un ritardo nel versamento del #redditodicittadinanza. Ecco a chi vengono destinati i soldi dei cittadini italiani perbene grazie al M5S!». Notizia commentata anche dal leader della Lega Matteo Salvini: «Reddito di cittadinanza, il pagamento del sussidio ritarda e un cittadino marocchino 39enne sfascia l’ufficio postale…… Roba da matti. Però per il Pd il problema è il Decreto Sicurezza… »

Non solo commenti provenienti da esponenti politici ma anche da altre persone che come spesso succede hanno espresso pareri contrastanti: «Ecco come un marocchino senza fissa dimora (scusate per il termine marocchino ma è nato in Marocco.. non è che qualcuno mi denuncia di razzismo?) ha ridotto l’ufficio postale vicino Padova perché non aveva più diritto al #RedditoDiCittadinanza», «I clandestini non lo devono proprio prendere il #redditodicittadinanza! Quello è welfare per gli italiani altrimenti è un imbroglio!», «Un uomo di origine marocchina da in escandescenze e sfascia l’ufficio postale. Come ne da notizia Salvini? Dando la colpa al #redditodicittadinanza “perché non gli era arrivato in tempo”, omettendo che l’uomo non lo poteva percepire e non lo percepiva», «La Lega poteva chiedere degli accertamenti più severi invece di barattare il #redditodicittadinanza col clamoroso flop di #Quota100», «Le sacrosante perplessità sul #redditodicittadinanza valgono solo se partoriscono alternative serie per famiglie che prima non vedevano un euro. La disuguaglianza, la ridistribuzione hanno a che fare con pane, latte e cure dentistiche. Non sono solo slogan da convegno».

VirgilioNotizie | 09-01-2020 11:25

Ufficio Postale Fonte foto: Twitter
,,,,,,,