,,

Nella metro di Milano c’è un “cavallo misterioso”

Gli scavi per la nuova linea metropolitana milanese riportano alla luce un’intera necropoli con oltre 250 scheletri.

Estate in città non fa rima solo con negozi chiusi e serrande abbassate. A Milano, per esempio, fervono i lavori per la costruzione della nuova linea metropolitana M4 che, nei giorni scorsi, hanno riservato un’autentica sorpresa. Gli scavi, infatti, hanno portato alla luce davanti alla Basilica di San Vittore al Corpo un’intera necropoli con più di 250 scheletri individuali.

Le ossa rinvenute risalirebbero a epoche differenti e con sepolture diverse, a cui si aggiungono fosse comuni e addirittura lo scheletro di un cavallo misterioso. Primo caso di sepoltura equina a Milano, l’animale potrebbe essere appartenuto a un nobile o comunque a un personaggio di rilievo.

Nella zona coinvolta sorgeva un mausoleo, fatto edificare quando Milano era capitale dell’impero, spiega Giuliana Cuomo, Responsabile di Cantiere, a cui fa eco la Soprintendente Antonella Ranaldi. “Dall’epoca romana fino al XVI secolo l’area ha conservato la propria destinazione a necropoli”, ha dichiarato; da qui la spiegazione e datazione delle ossa rinvenute in questi giorni.

“Gli scheletri ritrovati sono fondamentali per la ricostruzione della storia di Milano. – aggiunge la dottoressa Cristina Cattaneo, medico legale e direttrice di Labanof – Ci sono ritrovamenti estremamente interessanti, come il primo caso di tubercolosi: qui, infatti, abbiamo trovato una spina dorsale con le lesioni tipiche. E nelle fosse comuni abbiamo trovato scheletri con lesioni contusive alla testa e pensiamo si tratti di esecuzioni capitali.” I ritrovamenti, conclude la Cattaneo, “a volte raccontano storie diverse dai testi o implementano ciò che i testi non dicono.” E chissà che cosa nascondono queste ossa e soprattutto quelle del “cavallo misterioso”.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-08-2019 11:05

Cavallo a Milano Fonte foto: Screenshot Video
,,,,,,,