,,

Nato compra munizioni per 1,2 miliardi per la guerra Ucraina-Russia: sfida a Putin dopo la maxi-esercitazione

La Nato sfida il leader russo Vladimir Putin: maxi esercitazione al via e acquisto di 1,2 miliardi di munizioni per la guerra Ucraina-Russia

Pubblicato il:

La Nato ha firmato un contratto da 1,2 miliardi di dollari per produrre decine di migliaia munizioni e proiettili di artiglieria che serviranno per ripristinare le scorte dell’Alleanza impegnata a sostenere l’Ucraina nella guerra contro la Russia di Putin. Al via anche una maxi-esercitazione che coinvolgerà 90mila soldati e riguarderà tutti e 31 i Paesi della Nato.

L’annuncio dell’Alleanza

Il Segretario Generale della Nato Jens Stoltenberg e il Direttore Generale dell’Agenzia di Supporto e Approvvigionamento dell’Alleanza, Stacy Cummings, hanno concluso, nella giornata di martedì 23 gennaio, i contratti per l’acquisto di circa 220.000 proiettili d’artiglieria da 155 millimetri per un valore di 1,2 miliardi di dollari.

“Questo dimostra che le collaudate strutture della Nato per l’approvvigionamento congiunto stanno dando risultati”, ha detto Stoltenberg.

“La guerra della Russia in Ucraina è diventata una battaglia per le munizioni, quindi è importante che gli alleati riforniscano le proprie scorte, mentre noi continuiamo a sostenere l’Ucraina”.

Da quando i leader alleati hanno concordato il Piano d’azione per la produzione di difesa della Nato nel luglio 2023, l’Alleanza ha stipulato contratti per circa 10 miliardi di dollari di munizioni.

Al via la maxi-esercitazione ai confini con la Russia

La Nato ha annunciato la sua più grande esercitazione dai tempi della Guerra Fredda. Circa 90.000 truppe parteciperanno alle esercitazioni Steadfast Defender 2024, che dureranno fino a maggio, ha dichiarato il comandante supremo dell’alleanza Chris Cavoli.

nato-munizioni-guerra-ucraina-russia-putin-esercitazione-1Fonte foto: ANSA

Il leader ucraino Volodymyr Zelensky con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg

Alla maxi-esercitazione parteciperanno più di 50 navi, dalle portaerei ai cacciatorpedinieri, oltre a più di 80 jet da combattimento, elicotteri e droni e almeno 1.100 veicoli da combattimento, tra cui 133 carri armati e 533 veicoli da combattimento di fanteria.

Nel suo annuncio, la Nato non cita la Russia, ma il suo documento strategico più importante identifica Mosca come la minaccia più significativa e diretta alla sicurezza dei membri dell’Alleanza Atlantica.

Steadfast Defender 2024 dimostrerà la capacità della Nato di dispiegare rapidamente forze dal Nord America e da altre parti dell’Alleanza per rafforzare la difesa dell’Europa”.

Durante la seconda parte dell’esercitazione Steadfast Defender, un’attenzione particolare sarà rivolta al dispiegamento delle truppe in Polonia, sul fianco orientale dell’alleanza.

Altri luoghi importanti delle esercitazioni saranno gli Stati baltici, considerati più a rischio di un potenziale attacco russo, la Germania e i Paesi ai margini dell’alleanza come Norvegia e Romania.

Stoltenberg ospite del World Economic Forum

Il Segretario generale Jens Stoltenberg ha partecipato all’incontro annuale del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, martedì 16 gennaio 2024, sottolineando l’importanza di continuare a sostenere l’Ucraina.

Pur riconoscendo che la situazione sul campo di battaglia è “estremamente difficile“, con i russi che “ora spingono su molti fronti”, Stoltenberg ha sottolineato che “c’è anche motivo” di essere ottimisti.

Ha poi sottolineato gli “impressionanti risultati ottenuti dall’Ucraina” nella liberazione del territorio, nell’apertura di un corridoio per l’esportazione di grano nel Mar Nero e, in generale, nella sua sopravvivenza come nazione sovrana e indipendente.

nato-munizioni-guerra-ucraina-russia-putin-esercitazione

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,