,,

Napoli, si fingono carabinieri per entrare in casa di un imprenditore: appartamento svaligiato da due ladri

Due malviventi, fingendosi carabinieri, si sono fatti aprire la porta di casa da un imprenditore: colpo con ricco bottino

Pubblicato il:

Si sono finti due carabinieri, con tanto di pettorina dell’Arma, per riuscire a entrare all’interno dell’abitazione di un imprenditore per mettere a segno una rapina perfetta. È successo a Napoli, dove due ladri hanno riproposto nella realtà la trama di “Ladro lui, ladra lei” riuscendo a svaligiare la casa di un uomo che si è reso conto troppo tardi dell’inganno perfetto messo in scena.

Si fingono carabinieri, perquisizione e rapina

Come in “Ladro lui, ladra lei”, nel quale Cencio (interpretato da Alberto Sordi) si fingeva un militare per mettere a segno un colpo in una gioielleria romana, anche i due ladri che hanno rapinato la casa di un imprenditore sono riusciti a mettere a segno il raggiro ai danni della povera vittima. Dopo aver studiato il colpo ed essersi procurati tutto il necessario, i due malviventi hanno bussato alla porta dell’uomo d’affari vestiti da carabinieri, con una pettorina dell’Arma che non lasciava spazio a fraintendimenti.

Un po’ stupito dalla visita dei militari, l’imprenditore ha fatto entrare i due nell’abitazione del centro storico di Napoli per una perquisizione che, col senno di poi, è stata la pagina finale di un copione messo in scena in maniera perfetta. Durante il finto controllo, infatti, i due hanno trovato denaro e preziosi “sequestrandoli” all’uomo che, in seguito, li avrebbe dovuti seguire in una fantomatica caserma per firmare il verbale della perquisizione.

Napoli, si fingono carabinieri per entrare in casa di un imprenditore: appartamento svaligiato da due ladriFonte foto: ANSA
Due carabinieri in servizio all’interno di un condominio

La finta del verbale e il colpo

Trovandosi davanti due rappresentati dell’Arma, l’imprenditore non ha battuto ciglio e ha ubbidito alle richieste dei ladri-attori. Salito con loro in macchina, è stato solo pochi chilometri dopo che l’uomo si è reso conto di essere stato raggirato.

Infatti, poco fuori dalla città, i malviventi hanno scaricato la vittima in mezzo alla strada e si sono dati alla fuga col prezioso bottino. L’uomo solo a questo punto si è reso conto di tutto, realizzando che si trattava di una messinscena.

Caccia ai ladri “attori”

Nonostante l’allarme sia scattato subito, i due malviventi hanno avuto modo di allontanarsi e prendere un sostanzioso vantaggio sulle forze dell’ordine che si sono messe sulle loro tracce. Ora sono in corso le indagini dei carabinieri, che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica degli eventi.

Il valore del bottino non è stato ancora quantificato, ma quanto successo è stato commentato dal consigliere Francesco Emilio Borrelli che ha definito l’accaduto “un fatto gravissimo”. Le forze dell’ordine ora sono a caccia dei due malviventi e hanno avvisato l’intera popolazione sul pericolo.

carabinieri-1 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,