,,

Napoli, altri permessi per il killer del vigilante

Prima della festa di compleanno l'assassino di Francesco Della Corte aveva ottenuto altri quattro permessi

Emergono nuovi dettagli nel caso dei permessi concessi al killer del vigilante Francesco Della Corte, ucciso il 16 marzo 2018 a Napoli. Dopo le polemiche sull’uscita del giovane in occasione della festa di compleanno per i suoi 18 anni, è emerso che l’omicida aveva già ottenuto altri quattro permessi.

Il giovane, in carcere da nemmeno un anno, è uscito per fare un provino per una società calcistica del Beneventano. Un altro permesso è stato concesso per un pranzo con la famiglia in un ristorante dello stesso comune dove si trova il carcere minorile in cui sta scontando la condanna a 16 anni e mezzo.

Le foto della festa di compleanno erano finite sui social, provocando lo sdegno della famiglia della vittima. La figlia di Francesco Della Corte aveva scritto un lungo post su Facebook e una lettera ai giudici napoletani. Annamaria Della Corte, vedova della vittima, aveva sottolineato che non c’è stato nessun segno di pentimento da parte del giovane killer.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-09-2019 12:09

vigilante-ucciso-1 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,