,,

Napoli, 15enne accoltellato a Scampia forse per una lite sui social: il presunto aggressore si è costituito

Un 15enne è stato accoltellato a Scampia. L'aggressore si è costituito: è un ragazzo poco più grande già coinvolto in una rissa lo scorso maggio

Pubblicato il:

Un ragazzino di 15 anni è stato accoltellato a Scampia ed è adesso ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli. A ferirlo in strada per futili motivi sarebbe stato un giovane poco più grande di lui. Pare che il movente sia da ricercare in una lite scoppiata sui social network.

Giovane accoltellato a Scampia

Il fatto è avvenuto giovedì 12 gennaio in via Hugo Pratt. Il giovane colpito da cinque coltellate all’addome è stato operato d’urgenza ed è in prognosi riservata, ancora in pericolo di vita.

Il presunto aggressore si è subito costituito: si tratta di un 16enne che covava rancore nei confronti della vittima per dissapori scoppiati sui social network, come risulta dalle prime ricostruzioni.

Scampia
Nell’immagine, il luogo dell’aggressione: via Hugo Pratt nel quartiere Scampia, periferia nord di Napoli.

Come riporta il ‘Corriere del mezzogiorno’, secondo quanto trapela dalle indagini coordinate dalla Squadra mobile di Napoli l’antipatia fra i due ragazzini sarebbe scoppiata fra settembre e ottobre dello scorso anno.

I due avrebbero cominciato a litigare sui social network postando commenti sempre più offensivi e aggressivi.

Si ritiene che si contendessero le attenzioni di una ragazza. Dai commenti social, settimana dopo settimana, l’antipatia è poi montata fino a tracimare in odio e in un accoltellamento.

Il reo confesso coinvolto nella rissa di Posillipo

Il 16enne reo confesso è già stato coinvolto in un altro fatto violento, la rissa fra giovanissimi scoppiata a Posillipo, sugli scogli di Marechiaro.

In quella occasione due giovani, un 16enne e un 17enne, furono feriti gravemente a coltellate. L’accoltellatore era un 15enne legato ad ambienti malavitosi.

Violenza giovanile a Napoli

Il fatto avvenuto a Scampia riaccende i riflettori sul fenomeno della violenza giovanile a Napoli.

Lo scorso ottobre si è verificato un accoltellamento nel quartiere Miano, dove un 15enne è stato ferito da un coetaneo al culmine di una lite.

E lo scorso 3 agosto nel quartiere Marinella due 15enni sono stati arrestati per tentato omicidio e porto di oggetti atti ad offendere. I due hanno picchiato e inferto cinque coltellate a un ragazzino poco più grande di loro al culmine di una lite esplosa per futili motivi.

A luglio un ragazzino è stato accoltellato in centro storico in un’aggressione senza apparente motivo. Sempre a luglio un 13enne è stato accoltellato durante una partita di calcetto e una 12enne è stata ferita dall’ex fidanzatino mentre aspettava l’arrivo dell’autobus.

ambulanza-bari Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,