,,

Morto Renato Scarpa, addio all'amato attore di "Ricomincio da tre" e "Un sacco bello": chi era e come è morto

Da "Un sacco bello" a "Habemus Papam", tutti i ruoli interpretati da Renato Scarpa, l'attore morto a Milano il 30 dicembre 2021

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Morto Renato Scarpa, amato attore di diversi film di culto tra cui “Ricomincio da tre” di Massimo Troisi e “Un sacco bello” di Carlo Verdone. L’attore si è spento improvvisamente nella sua casa di Roma, in zona Bravetta, all’età di 82 anni.

Sul posto, per accertare le cause della morte del popolare attore, sono intervenuti anche i carabinieri ma al momento si ipotizzano cause naturali.

Morto l’attore Renato Scarpa, chi era

Tra i suoi film più noti, figura “Un sacco bello” di Carlo Verdone in cui era Sergio in procinto di partire con lui per la Polonia, appuntamento davanti al “palo della morte” a Vigne Nuove.

Ruolo importante anche ne “Il postino” di Michael Radford, ma anche in “Così parlò Bellavista” di Luciano De Crescenzo e “Habemus Papam” di Nanni Moretti. Era nato a Milano il 14 settembre 1939.

Chi era Renato Scarpa, i suoi film più famosi

Il noto attore Renato Scarpa aveva ottantadue anni ed era nato a Milano il 14 settembre 1939. Attore caratterista, aveva esordito sul grande schermo alla fine degli anni Sessanta.

È lunga la filmografia dell’attore, che ha interpretato numerosi ruoli in un centinaio di film, oltre a essere apparso in diverse serie tv. Attore preferito di De Crescenzo, Nichetti, Troisi e altri, tra le sue pellicole più famose figurano ruoli importantissimi per”Il postino” di Michael Radford, “Così parlò Bellavista” e “Il mistero di Bellavista” di Luciano De Crescenzo fino ad arrivare al più recente “Habemus Papam” di Nanni Moretti.

Renato ScarpaFonte foto: ANSA
Renato Scarpa interpretava Robertino in “Ricomincio da tre”

Renato Scarpa, cosa ha fatto nella sua carriera

Scarpa ha interpretato anche il severo padre Corazza nel film “Nel nome del padre” (1972) di Marco Bellocchio, un indimenticabile padre domenicano Alberto Tragagliolo nel “Giordano Bruno” di Giuliano Montaldo (1973), oltre a un enigmatico professor Verdegast nell’inquietante “Suspiria” (1977) di Dario Argento fino al prete alle prese con i drammi della quotidianità nel film “Ad ovest di Paperino” (1982) di Alessandro Benvenuti.

Il compianto Renato Scarpa, tra gli altri film, ha inoltre interpretato il padre apprensivo del protagonista nel divertente “Stefano Quantestorie” (1993) di Maurizio Nichetti, il preside nella pellicola drammatica “La stanza del figlio” (2001) di Nanni Moretti e il bancario con problemi gastroenterologici nella commedia napoletana “Ribelli per caso” (2001) di Vincenzo Terracciano.

Morto Renato Scarpa, addio all'amato attore di "Ricomincio da tre" e "Un sacco bello": chi era e come è mortoo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,