,,

Addio a Kim Ki-duk: il regista coreano è morto di Covid

Il regista coreano Kim-Ki-duk, Leone d'Oro a Venezia nel 2012, è morto a causa del Covid all'età di 59 anni

Il mondo del cinema è in lutto. Come riportato dal giornale locale ‘Delfi’, il regista coreano Kim Ki-duk è morto a causa del coronavirus in Lettonia. Alcune complicazioni legate al coronavirus sarebbero state fatali per Kim Ki -duk, Leone d’Oro nel 2012 alla 69esima edizione del Festival del Cinema di Venezia con il film ‘Pietà’. Aveva 59 anni.

Il direttore dell’Art Doc Fest di Riga, Vitalijs Manskis, ha detto che il regista stava per acquistare una casa a Jurmala e richiedere un permesso di soggiorno, ma non si era presentato all’incontro.

Successivamente, come riferito sempre dal giornale locale ‘Delfi’, i suoi colleghi hanno iniziato a cercarlo negli ospedali.

La morte del regista è stata confermata anche dalla sua interprete Daria Krutova.

Vita e carriera di Kim Ki-duk

Nel corso della sua carriera nel mondo del cinema, Kim Ki-Duk, nato il 20 dicembre 1960, è stato regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e montatore.

Il suo nome è legato principalmente a tre film: il già citato ‘Pietà’ (vincitore del Leone d’Oro a Venezia nel 2012), ‘La Samaritana’ (vincitore dell’Orso d’Argento a Berlino nel 2004) e ‘Ferro 3 – La casa vuota’ (vincitore del Leone d’Argento a Venezia, sempre nel 2004).

Il regista coreano ha vinto anche il prestigioso premio Un Certain Regard al Festival di Cannes, nel 2011, per ‘Arirang’.

 

VirgilioNotizie | 11-12-2020 14:58

Il regista coreano Kim Ki-duk è morto di Covid in Lettonia Fonte foto: EPA
,,,,,,,