,,

Morto il giornalista Alberto Mandolesi: è stato la storica voce dell'As Roma, il primo a intervistare Totti

Lutto nel mondo del giornalismo e dello sport: è morto Alberto Mandolesi, la storica voce delle radiocronache della Roma

Pubblicato il:

Il mondo del giornalismo e dello sport romano piangono la scomparsa di Alberto Mandolesi. Il radiocronista e autore, storica voce dell’As Roma, è morto all’età di 77 anni, nella notte tra sabato 10 e domenica 11 febbraio.

Addio ad Alberto Mandolesi: lutto nel mondo sportivo romano

Mandolesi era conosciutissimo nel mondo calcistico romano; è stato il primo a raccontare le partite del club in una emittente radiofonica privata, da lui stesso fondata nel 1975.

All’epoca aveva meno di trent’anni e tanta voglia di raccontare le imprese calcistiche. Fu un apripista del settore. Lungo la sua carriera organizzò una moltitudine di programmi ed emittenti.

Morto Alberto Mandolesi, storica voce dell'As Roma.Fonte foto: ANSA

Fu Mandolesi a intervistare Totti per primo

Fu lui a pensare a un’offerta radiofonica dedicata al calcio h24 e 7 giorni su 7. Focus su Roma e Lazio. E fu sempre lui a raccontare l’esordio di Francesco Totti con la maglia della Roma, nel 1993 quando l’ex capitano giallorosso diede il cambio a Ruggiero Rizzitelli. Mandolesi fu anche il primo a intervistare l’ex marito di Ilary Blasi.

“Francesco è sempre stato un ragazzo timido, ma riconoscente. Lo volevano tutti per la sua prima apparizione, ma lui scelse me. E io lo ringrazierò per sempre”, raccontò il giornalista nel 2018, nel libro ‘Romanisti in 100 personaggi + 1’.

La malattia, l’omaggio della Curva Sud e la passione per la musica

Il radiocronista era malato da tempo. Nonostante ciò continuava a dire la sua sulle vicende legate alla Roma, scrivendo sui suoi profili social.

Di recente, in occasione di Inter-Roma, la Curva Sud giallorossa gli ha dedicato uno striscione: “Forza Alberto, raccontaci un altro gol”.

Lui, sabato 10 febbraio, in serata, aveva ripubblicato la foto: “Molti amici hanno girato questo scatto ai miei figli, mi ha fatto molto piacere”.

Altra grande passione di Mandolesi fu la musica. Suonava e cantava. Su YouTube lo si può ammirare durante un’esibizione al teatro Quirino nel 1984 sui pezzi dei Crosby, Stills, Nash & Young. Ha anche inciso brani dedicati alla Roma, come il samba “Lo scudetto”.

morto-alberto-mandolesi-roma Fonte foto: ANSA/Facebook
,,,,,,,,