,,

Morto il fumettista Alfredo Castelli creatore di Martin Mystere e di tanti altri personaggi: aveva 76 anni

Addio ad Alfredo Castelli, fumettista che ha creato Martin Mystere e tanti altri personaggi: l'artista è morto all'età di 76 anni

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Alfredo Castelli, il fumettista che ha creato Martin Mystere e tanti altri personaggi, è morto a 76 anni. L’annuncio è stato dato da Sergio Bonelli Editore.

L’annuncio di Bonelli Editore sulla morte di Alfredo Castelli

Sul sito di Sergio Bonelli Editore, nella mattinata di mercoledì 7 febbraio, è apparsa una nota per annunciare il decesso di Alfredo Castelli.

Nel comunicato si legge: “Ci ha lasciati Alfredo Castelli, vulcanico creatore di Martin Mystère, ma anche autore di mille altri personaggi, storie, saggi e indimenticabili iniziative, vero e proprio gigante dell’editoria a fumetti“.

Alfredo CastelliFonte foto: IPA

Alfredo Castelli.

Il toccante ricordo di Alfredo Castelli

Nella nota pubblicata da Sergio Bonelli Editore c’è anche un toccante ricordo di Alfredo Castelli.

“L’eredità artistica e intellettuale di Alfredo Castelli è enorme, e per questo naturalmente pesantissima. Se chi ha avuto la fortuna di stargli accanto ricorda la sua verve affabulatoria e il suo perenne buonumore, ai tanti lettori che l’hanno conosciuto solo grazie alle pagine stampate restano tantissime storie a fumetti e innumerevoli saggi e articoli. E queste rimarranno per sempre con noi”.

Chi era Alfredo Castelli, creatore di Martin Mystere

Nato a Milano il 26 giugno 1947, Alfredo Castelli è entrato nel mondo del fumetto nel 1965, scrivendo e disegnando le avventure di Scheletrino, pubblicate in appendice a Diabolik.

Castelli ha lavorato a tantissimi personaggi e ha collaborato con diverse testate, da “Tilt” a “Horror” passando per “Eureka”, “Il Corriere dei Ragazzi” e “Il Giornalino”.

Tra i personaggi creati dal fumettista si ricordano Gli Aristocratici, L’Ombra, L’Omino Bufo, Zio Boris e Allan Quatermain.

Castelli ha collaborato con Sergio Bonelli Editore ininterrottamente dal 1971 fino a pochi giorni fa, lavorando come redattore e sceneggiatore. Le sue prime storie per quella che ancora non si chiamava Sergio Bonelli Editore sono state per Zagor e Mister No, personaggi che non ha abbandonato neanche dopo l’approdo in edicola di Martin Mystère. In seguito, il fumettista ha scritto anche per Dylan DogNathan Never e Ken Parker.

Giornalista professionista, Alfredo Castelli ha pubblicato numerosi saggi sulla storia del fumetto e sulla letteratura popolare. Ha lavorato anche come autore e sceneggiatore cinematografico, televisivo e radiofonico.

Tra i diversi premi che Castelli ha ricevuto nel corso della sua carriera si ricordano i due Yellow Kid, il primo ricevuto a Lucca nel 1970 e il secondo vinto a Roma nel 1996. A Lucca è stato riconosciuto come Maestro del Fumetto nel 2015. In quello stesso anno il calco delle sue mani è stato inserito nella Walk of Fame.

Alfredo Castelli Fonte foto: IPA
,,,,,,,,