,,

Morto 14enne a Castelfranco vicino Modena, cadavere nel canale: si sarebbe sparato con la pistola del padre

Il cadavere del 14enne scomparso nelle campagne di Castelfranco Emilia (Modena) mercoledì 3 gennaio è stato rinvenuto in un canale

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

È stato trovato il cadavere del 14enne scomparso mercoledì 3 gennaio nelle campagne di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, nei pressi del parco di Villa Sorra. Il ragazzo potrebbe essere morto in seguito a un suicidio, che non è stato escluso dagli inquirenti: potrebbe essersi sparato con la pistola del padre.

14enne morto trovato a Castelfranco Emilia

Il corpo del ragazzo è stato rinvenuto in un canale in via Prati, frazione Gaggio, nei pressi del parco di Villa Sorra. Il luogo si trova non distante dalla casa del minore, come riportato da Ansa.

Stando alle prime ricostruzioni, il giovane si sarebbe sparato con una pistola di proprietà del padre, funzionario della Questura di Modena.

castelfranco-emilia-modena-14enne-scoFonte foto: Tuttocittà

Il luogo dove è stato ritrovato il corpo del 14enne morto vicino Modena

Chi è il padre del 14enne e perché ha una pistola

L’uomo sarebbe un dipendente “civile” del ministero (non un poliziotto) con regolare porto d’armi. 

Si valuteranno le modalità di custodia dell’arma: non è chiaro dove si trovasse quando il 14enne l’ha presa con sé.

Sul posto sono arrivati immediatamente pompieri e forze dell’ordine, che già dalla mattina di giovedì 4 gennaio si erano attivate per le ricerche, fatte anche con i droni nelle ampie zone di campagna, come riportato dal Resto del Carlino.

Il Comune aveva attivato il protocollo per le persone scomparse. Il sindaco Giovanni Gargano inoltre, aveva già avvisato che: “Non ci sono tracce, se non che il telefono è ancora raggiungibile”.

La donna rinvenuta in un canale a Garbagnate Milanese

Lo scorso 28 novembre 2023, un altro caso di rinvenimento in un canale: in quel caso si era trattato del corpo di una ragazza nel Canale Villoresi del comune di Garbagnate Milanese, nella provincia del capoluogo lombardo.

Il corpo, appartenente a una donna con tratti somatici orientali, era stato notato nel pomeriggio da un passante che si trovava nella zona di via Fametta.

La salma, ritrovata con ancora i vestiti addosso, era stata presa in custodia dalle forze dell’ordine ed era stata aperta un’indagine sul caso.

,,,,,,,,