,,

Mortalità Covid, la differenza tra vaccinati e non: Iss lancia l'allarme nell'ultimo report, i numeri

L'allarme del rapporto Iss sulla mortalità e le ospedalizzazioni nei non vaccinati: i numeri rispetto ai vaccinati sono in crescendo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’ultimo rapporto esteso dell’Istituto superiore di sanità lancia un forte campanello dall’allarme per gli italiani che ancora non si sono sottoposti alla somministrazione del vaccino anti-Covid. Secondo i dati contenuti nel documento integrale sulla sorveglianza epidemiologica Sars-Cov-2, il numero dei morti nella popolazione over 12 non vaccinata è fin troppo elevata.

Mortalità Covid, la differenza tra vaccinati a non

Secondo l’ultimo report pubblicato oggi sulla sorveglianza epidemiologica SarS-Cov-2 dell’Istituto superiore di sanità, i dati di mortalità nella popolazione over 12, registrati nel periodo 24 dicembre 2021-23 gennaio 2022 sono stati 107 per 100.000 abitanti. Numeri che lanciano l’allarme se paragonati ai 15 dei vaccinati con due dosi e i 6 per chi ne ha fatte tre.

Il rapporto sottolinea quindi che i non vaccinati hanno una mortalità 7 volte superiore ai vaccinati con due dosi e addirittura 19 volte superiore nei vaccinati con booster.

Mortalità Covid, la differenza tra vaccinati e non: Iss lancia l'allarme nell'ultimo report, i numeri
Operatori sanitari al lavoro in terapia intensiva

Vaccinati e non vaccinati, come cambiano i ricoveri

Le persone che non sono vaccinate contro Covid-19, inoltre, vanno in terapia intensiva circa 20 volte di più di chi ha fatto anche la dose booster e 8 volte di più rispetto ai vaccinati con due dosi fatte da meno di 120 giorni.

Il tasso di ricoveri in terapia intensiva per i non vaccinati è pari a 35 per 100.000 abitanti rispetto ai vaccinati con ciclo completo che è invece di 4 ricoveri per 100.000 abitanti (8 volte più alto) e rispetto ai 2 ricoveri in terapia intensiva per 100.000 abitanti registrato tra i vaccinati con dose aggiuntiva/booster (20 volte più alto).

Secondo il rapporto Iss le persone non vaccinate vengono ricoverate in ospedale circa 9 volte di più rispetto a chi ha fatto la dose booster, e circa 5 volte di più rispetto a chi ha fatto la doppia dose

Come procede la vaccinazione, parola a Brusaferro

Nella giornata di ieri, quando sono stati presentati i numeri della cabina di regia sulla situazione epidemiologica in Italia, il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro ha fatto il punto sulla campagna vaccinale nel Paese.

Secondo Brusaferro infatti sta crescendo il numero dei bambini vaccinati nella fascia 5-11 anni, con una copertura del 36%. Crescono i numeri anche nella fascia 12-19 anni, con l’86% della popolazione già coperta con la prima dose. I numeri, secondo il presidente Iss, sono dunque in crescita e fanno ben sperare.

covid-vaccini Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,