,,

Romina Vento morta in auto nell'Adda, è omicidio? Retroscena sulle cure psichiatriche del marito, il movente

Dietro la morte di Romina Vento ci sarebbe un omicidio premeditato: il marito sapeva che la donna non sarebbe sopravvissuta alla forza del fiume

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Ci sono novità nel caso di Romina Vento, 44 anni, morta nella sera tra martedì 19 e mercoledì 20 aprile a Fara Gera d’Adda, in provincia di Bergamo, dopo che l’auto sulla quale viaggiava con il marito è finita nel fiume. L’uomo, che si trovava alla guida durante quello che inizialmente era stato considerato un brutto incidente, è stato arrestato per omicidio volontario aggravato. Il sospetto degli inquirenti è che dietro l’annegamento della moglie ci sia stato un piano premeditato.

Romina Vento morta in auto nell’Adda: la ricostruzione dell’incidente

Carlo Fumagalli, 49 anni, è un nuotatore esperto. Facile per lui tornare a riva nonostante le gelide acque fluviali. Secondo quanto ricostruito, era andato a prendere Romina Vento sul posto di lavoro.

In genere lei tornava a casa a piedi. Testimoni oculari hanno dichiarato di aver visto la loro Renault Megane andare a tutta velocità sulla strada che costeggia il fiume, facendo un percorso diverso da quello per tornare a casa. E poi buttarsi nello spazio tra due guardrail e finire in acqua.

I due sono riusciti a uscire dall’auto. L’uomo si sarebbe allontanato, raggiungendo un isolotto e poi la sponda del fiume, per poi essere rintracciato introno alle 2 di notte ad alcuni chilometri di distanza, a Vario d’Adda, dove vagava senza meta.

La donna avrebbe invece iniziato a urlare, chiedendo aiuto al marito. Il suo corpo, ormai senza vita, è stato recuperato dai sommozzatori un’ora dopo, al alcune centinaia di metri dalla macchina. Inutili i tentativi di rianimarla.

Carlo Fumagalli arrestato con l’accusa di omicidio volontario aggravato

L’ipotesi dell’incidente è apparsa subito poco credibile. Inizialmente si era pensato a un piano per inscenare un sinistro e farsi risarcire dall’assicurazione. Ora la pista su cui si indaga è quella dell’omicidio volontario.

Morta in auto nell'Adda, è omicidio? Retroscena sulle cure psichiatriche del marito, spunta il movente
Il recupero dell’auto finita nel fiume Adda da parte dei Vigili del Fuoco.

Secondo quanto è emerso, i due sarebbero stati in crisi e la donna avrebbe voluto lasciare il marito, forse portando via i loro figli di 10 e 15 anni, che al momento dell’incidente si trovavano a casa da soli.

Il marito di Romina Vento aveva sospeso le cure psichiatriche

Sul corpo di Romina Vento è stato disposto un esame autoptico per accertare la dinamica di quanto successo. C’è infatti l’ipotesi che la donna sia stata sbalzata dall’auto in corsa, che confermerebbe a quel punto un tentativo di gesto estremo da parte del marito, intenzionato a sucidiarsi.

Carlo Fumagalli soffrirebbe di disturbi psichici. Lo ha dichiarato il suo avvocato: “Il mio assistito ha riferito della patologia di natura psichiatrica di cui soffre da tempo, riferendo che negli ultimi giorni aveva interrotto le cure“.

TAG:

Dossier Viminale 2021: quanti e quali sono i reati commessi Fonte foto: ANSA
Dossier Viminale 2021: quanti e quali sono i reati commessi
,,,,,,,,