,,

La moglie è malata di Sla, ipoteca la casa per finanziare ricerca

L'uomo è diventato il maggior finanziatore di un progetto del centro Sla di Novara e di un ospedale del Massachusetts

Un commercialista di Benevento ha ipotecato la casa per contribuire a raccogliere i fondi per una ricerca internazionale del Centro esperto Sla di Novara e del Massachusetts General Hospital. La moglie dell’uomo è in cura proprio a Novara, come riporta Ansa, dove ha sede il centro diretto dalla dottoressa Letizia Mazzini.

La moglie cinquantenne, come riporta Repubblica, si era ammalata di sclerosi laterale amiotrofica alcuni anni fa. Si tratta di una diagnosi che lascia poche speranze, ma il professionista campano non si è rassegnato e ha scoperto la ricerca su un farmaco rivoluzionario all’Ospedale Maggiore di Novara, che nei test di laboratorio sembra in grado di rallentare la malattia.

Il commercialista, una volta scoperto che mancavano i soldi per far proseguire gli studi, ha deciso così di ipotecare la casa dove vive con la moglie e i due figli per ottenere una somma di denaro. Quella somma è stata poi donata al centro di ricerca novarese e l’uomo ne è diventato il maggior finanziatore.

La dottoressa Letizia Mazzini, scienziata di fama internazionale a capo del progetto, ha spiegato a Repubblica: “Il nostro progetto dopo quel gesto di generosità ha fatto molta strada: oggi collaboriamo con un centro di ricerca dell’università di Harvard e con l’associazione statunitense che sostiene la ricerca sulla Sla. E il sostegno della Fondazione BPN ci ha accompagnato fin qui”.

“Ovviamente”, ha spiegato la ricercatrice, “potremo esprimerci sui risultati solo alla fine del percorso, tra circa sei mesi. Posso dire che finora nessun paziente ha abbandonato la sperimentazione e tutti si sono dichiarati soddisfatti della cura” .

VIRGILIO NOTIZIE | 04-12-2019 16:02

954ea04e7f7b864c9bcd9fe8661b06b3.jpg Fonte foto: Ansa
,,,,,,,