,,

Minaccia la famiglia con un machete a Valfabbrica, provincia di Perugia: placato dai carabinieri e ricoverato

Attimi di panico in un appartamento a Valfabbrica, provincia di Perugia: un uomo ha minacciato la famiglia con un machete, intervengono i carabinieri

Pubblicato il:

È stato provvidenziale l’intervento dei carabinieri per evitare il peggio in un appartamento in provincia di Perugia, nel paese di Valfabbrica. Un uomo ha dato in escandescenza e ha minacciato la famiglia con un machete. Non è il primo caso di questo tipo in Italia nel 2023.

Lite in casa, poi minaccia la famiglia con un machete

Stando a quanto riportato dal Corriere dell’Umbria, l’episodio risale ai giorni scorsi ed è avvenuto a Valfabbrica, comune italiano di circa 3.000 abitanti situato in una valle sulla sponda sinistra del fiume Chiascio, tra Perugia, Assisi, Gualdo Tadino e Gubbio.

Le fonti locali la definiscono una notte di follia: un uomo di 40 anni, a seguito di una lite scoppiata in casa per circostanze che non sono state rivelate, avrebbe dato in escandescenza e iniziato a minacciare la famiglia con un mano.

valfabbrica, provincia di perugiaFonte foto: Tuttocittà.it

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Assisi, dopo una segnalazione preoccupata della lite in corso nella famiglia. L’uomo, si apprende, è già noto alle forze dell’ordine perché in cura per patologie psichiatriche.

I carabinieri li hanno calmato: ora è ricoverato in psichiatria

Proprio questo pregresso è forse il motivo per cui i carabinieri intervenuti nell’appartamento di Valfabbrica hanno tentato il tutto e per tutto per calmarlo. Il 40enne, si apprende, ha deciso spontaneamente di aprire la porta di casa alle autorità.

Una volta entrati, i carabinieri sono riusciti a tranquillizzarlo e farsi spiegare le motivazioni per cui ha perso il controllo. In casa, sono stati constatati danni che avrebbe prodotto durante il momento di furia. I militari gli hanno fatto lasciare a terra il machete.

Quindi, l’uomo è stato affidato alle cure del personale del 118, che lo ha portato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. D’accordo con le autorità, ha accettato di farsi ricoverare volontariamente nel reparto di psichiatria per un periodo di osservazione.

Altri casi simili in Italia che hanno coinvolto un machete

Il caso della provincia di Perugia si è fortunatamente risolto senza feriti o vittime, ma non è stato così in altri episodi avvenuti in Italia nel corso degli ultimi mesi. A inizio ottobre un è stato aggredito e ferito gravemente a colpi di machete e bastonate a Solaro, vicino Milano.

Il fatto è avvenuto nella serata di venerdì 6 ottobre, verso le 20.30. Secondo quanto riportato, la vittima dell’aggressione è stato un uomo di nazionalità nordafricana, attaccato mentre si trovava per strada. L’aggressione, che ha tutti i contorni di un agguato premeditato, potrebbe essere legata a questioni di spaccio di droga.

Solo tre giorni prima, a Roma, altri due uomini entrambi strani sono stati vittime di un’aggressione a colpi di machete. Anche in questo caso l’autore dell’attacco si è dato alla fuga. L’aggressione, è avvenuta in via Casilina nel tardo pomeriggio.

minaccia-machete-valfabbrica-assisi Fonte foto: iStock
,,,,,,,,