,,

Minacce di morte per Narwhal

Il cane unicorno non sarà dato in adozione

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Vi ricordate la storia di Narwhal? Il cane “unicorno” sta bene ma l’epilogo della sua vicenda non può ancora dirsi a lieto fine. Ma facciamo un passo indietro e ripercorriamo quanto accaduto. Circa un mese fa gli ex proprietari abbandonarono il cucciolo dopo sole 10 settimane di vita ma il cagnolino riuscì a sopravvivere e venne ritrovato, con un principio di congelamento ad una zampa, da alcuni soccorritori che lo affidarono al Mac’s Mission di Jackson (Mississippi), un’organizzazione specializzata. Narwhal, a causa della seconda coda posizionata al centro della fronte, venne sottoposto alle visite mediche di rito da parte dei veterinari che confermarono il suo perfetto stato di salute aggiungendo che quella seconda coda non aveva nessuna funzione. non era collegata a nulla e non gli provocava nessun dolore.

Diverse persone dopo aver visto le sue foto e i suoi video fecero richiesta di adozione ma purtroppo, a distanza di un mese, il piccolo Narwhal non ha ancora trovato una nuova sistemazione e probabilmente non la troverà mai. Già perché le immagini diffuse online del cucciolo non hanno attirato solo l’attenzione di chi voleva prendersi cura di lui ma anche di qualche malintenzionato. Alcuni utenti infatti si sono presi gioco del cagnolino a causa della sua malformazione e hanno commentato le sue foto e i suoi video con esplicite minacce di morte. Proprio per questo motivo la fondatrice dell’associazione cinofila, Rochelle Steffen, ha deciso di bloccare le oltre 300 procedure di adozione ricevute per evitare qualsiasi tipo di rischio. Nel corso di un’intervista, infatti, la donna ha espresso tutta la sua preoccupazione parlando anche del futuro di Narwhal: «Siamo molto preoccupati per gli stupidi commenti che abbiamo letto sul web, ho a cuore i suoi interessi: resterà con noi».

Narvalo cucciolo-unicorno Fonte foto: Facebook
,,,,,,,