,,

Milano, ferisce un militare e urla "Allah Akbar": identificato

L'aggressore è ora sotto accusa per attentato con finalità terroristiche

L’uomo che in mattinata ha aggredito un militare all’esterno della stazione Centrale di Milano al grido di “Allah Akbar”, è stato arrestato per attentato per finalità terroristiche o di eversione, tentato omicidio e violenza a pubblico ufficiale.

Il pool antiterrorismo di Milano, guidato dal pm Alberto Nobili, sta scavando nella sua vita per capire se ci siano davvero legami con cellule terroristiche. Secondo quanto riporta ANSA, il nome al centro delle indagini è quello di Mahamad Fathe, il 23enne yemenita che questa mattina ha ferito con un paio di forbici un militare in stazione Centrale, che era in servizio per “Strade Sicure”. Il 34enne è stato sorpreso alle spalle dall’aggressore e colpito al collo e alla schiena con due colpi di forbici.

Mentre veniva immobilizzato e disarmato dagli altri militari, l’aggressore ha urlato “Allah Akbar” ed è stato poi consegnato alle forze di polizia. La ferita del militare non sarebbe grave e il 34enne è stato prima medicato sul posto, in piazza Duca d’Aosta a Milano, poi portato al Fatebenefratelli in codice verde. In una nota, l’Esercito ha giudicato così l’operato dei militari: “Il soggetto è stato prontamente immobilizzato dai soldati grazie alle tecniche acquisite durante l’addestramento al metodo di combattimento militare”.

L’operazione “Strade Sicure” consiste nell’utilizzo del personale delle forze armate italiane in sostegno della pubblica sicurezza ed è stata avviata in Italia nel 2008. Attualmente, sono oltre 7.000 i militari dell’Esercito che garantiscono la loro presenza sul territorio italiano.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-09-2019 20:54

milano-ferisce-carabiniere-e-urla-allah-akbar Fonte foto: Ansa
,,,,,,,