,,

Migranti, Salvini attacca la Germania: "Ricatto sulla Alan Kurdi"

Il vicepremier accusa il governo tedesco di voler far sbarcare i 40 migranti della Alan Kurdi in Italia. in cambio di quelli della Gregoretti

“Non siamo il campo profughi della Germania”. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini non risparmia colpi alla nazione guidata da Angela Merkel, che ha dato la sua bandiera alla nave Alan Kurdi, in viaggio verso Lampedusa per far sbarcare i 40 migranti.

In un’intervista a Skytg24, il leader della Lega ribadisce che non farà attraccare la nave della Ong. “Governo tedesco avvisato mezzo salvato, ong avvisata mezza salvata. Se entrano in acque italiane prenderemo possesso di quella imbarcazione“. Il ministro leghista poi sferra un pesante attacco alla Germania, affermando di aver ricevuto pressioni: “Dal governo tedesco sono arrivati segnali pessimi: mi hanno girato una email che arriva dalla commissione Europea in cui c’è un ricatto da parte del governo tedesco che si era impegnato a prendere 30 immigrati della Gregoretti in cui dicono che li prendono se facciamo sbarcare 40 della Alan Kurdi”.

La vicenda della Alan Kurdi arriva infatti a pochi giorni dallo sbarco dei 116 migranti a bordo della nave della Guardia Costiera italiana, che erano stati fatti scendere una volta raggiunto l’accordo con gli altri stati europei sulla spartizione dei profughi. Una situazione che rischia di trasformarsi di stallo, come nei casi della Sea Watch e della Mediterranea.

VIRGILIO NOTIZIE | 01-08-2019 21:41

Il caso zero delle Ong contro Salvini: la Sea Watch Fonte foto: ANSA
Il caso zero delle Ong contro Salvini: la Sea Watch
,,,,,,,