,,

Migranti, calano gli sbarchi ma anche i rimpatri: dati Viminale

Salvini ha diffuso i dati del Viminale sul tema migranti: in calo gli sbarchi, ma anche i rimpatri

Nel pieno dello scontro con Giuseppe Conte e in attesa di capire il destino della nave Open Arms, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha diffuso i dati del Viminale sul tema migranti.

Come riporta “Open”, gli sbarchi sono scesi del 79,6% (8.691 le persone arrivate via mare in Italia dal 1° agosto 2018 al 31 luglio 2019, contro i 42.700 dell’anno precedente). In calo anche quelli che vengono definiti gli scafisti arrestati: 94 a fronte dei 209 dell’anno precedente.

Calano, però, anche i rimpatri: dal 1° agosto del 2018 al 31 luglio del 2019 sono diminuiti dello 0,7% (scendendo da 6.909 a 6.962). I rimpatri assistiti hanno invece subito un calo del 53,8%, passando da 1.201 a 555. In aumento, invece, gli allontanamenti dal territorio nazionale, che passano da 16.425 a 17.531.

Il tema dei rimpatri era presente anche nel contratto del “governo del cambiamento”, con la promessa di rimpatriare 500mila persone irregolari. I dati del Viminale, però, al momento, fotografano una situazione diversa (con Salvini ministro sono state rimpatriate meno persone che all’epoca del governo Renzi e di Marco Minniti agli Interni).

Matteo Salvini, ieri, ha dichiarato in risposta al premier Giuseppe Conte: “Quando mi rimprovera ossessione sui porti chiusi, glielo confermo: ho l’ossessione della sicurezza dei cittadini. Se vado bene come ministro dell’Interno, così sono. Altrimenti, se preferisce un ministro del Pd e un ritorno ai 200mila sbarchi, allora lo dicano”.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-08-2019 09:43

Migranti, calano gli sbarchi ma anche i rimpatri: dati Viminale Fonte foto: Ansa
,,,,,,,