,,

Michele Santoro contro il Ministro Guido Crosetto a Otto e Mezzo: "Chi fa soldi con le armi tanto buono non è"

Le dichiarazioni di Michele Santoro a Otto e Mezzo su La7 riguardo il ministro Crosetto, la magistratura e l'importanza del profilo istituzionale

Pubblicato il:

Nell’ultima puntata di Otto e Mezzo su La7, Michele Santoro è stato ospite di Lilli Gruber per discutere di diversi temi, fra cui  il controverso dibattito tra magistratura e politica in Italia. In particolare, il giornalista si è concentrato su Guido Crosetto, attualmente sotto i riflettori per le sue dichiarazioni riguardo a una possibile spallata giudiziaria al governo. Santoro ha espresso la sua opinione sul Ministro, enfatizzando l’importanza del profilo istituzionale nei ministri della Difesa, dell’Interno e della Giustizia.

La stoccata di Santoro a Crosetto

Il tema è stato introdotto da Lilli Gruber con una domanda diretta a Santoro, riconoscendo la sua lunga esperienza nel comprendere l’eterno contrasto fra magistratura e politica.

“Questo mena” ha commentato il giornalista in modo colorito. “Intanto chi fa soldi con le armi tanto buono, secondo me, non è. Un conto è se certe cose in televisione le dico io o Lilli Gruber, un altro è se le dice un Ministro della Difesa”.

Santoro ha subito voluto sottolineare un aspetto, a suo avviso, spesso dimenticato, ovvero che in un contesto di guerra bisognerebbe osservare una maggiore attenzione nel tenere un profilo istituzionale. “Ricorderei una cosa che viene cancellata da tutti i mezzi di informazione condizionati in qualche maniera dal governo, siamo in guerra, ora ci vorrebbe un profilo istituzionale” ha dichiarato il giornalista.

“Crosetto ha fatto qualcosa di grave”

Quando la discussione è approdata al caso specifico delle dichiarazioni sulla magistratura di Guido Crosetto, Santoro ha espresso chiaramente le sue preoccupazioni.”Crosetto ha fatto una cosa molto grave per me, perché lui è ministro della Difesa” ha esordito Santoro.

“Non dimentichiamo che questi ministri, della Difesa, dell’Interno, della Giustizia, sono elementi di garanzia per tutti, non possono essere considerati di parte, lui è a contatto con delle fonti istituzionali di primo livello, organismi che tutelano lo Stato”.

Il sospetto di Santoro su Crosetto

La conduttrice ha successivamente ricordato le dichiarazioni di Crosetto in Parlamento, dove ha dichiarato di essere stato “mistificato”.

Santoro ha qui risposto con fermezza: “Secondo me se lancia un’accusa deve essere molto chiaro, dire quali persone stanno complottando. Altrimenti viene il sospetto che stia adoperando dei servizi di stato per fare degli attacchi o per seminare un terrore complottardo”.

Santoro Crosetto otto e mezzo Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,