,,

Mentana critica Conte: Non l'avrei mandato in onda. Bufera social

La conferenza stampa di Conte è stata criticata dal direttore del TgLa7. Anche De Bellis di SkyTg24 critico col premier. Delirio sul web

Non si placano le polemiche per la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte che ieri sera ha contrattaccato l’opposizione sul Mes con parole di fuoco verso Salvini e Meloni. Al di là degli schieramenti politici, da destra a sinistra, c’è chi come Enrico Mentana ha aspramente criticato l’uso che il presidente del Consiglio avrebbe fatto dei suoi spazi e del suo ruolo per andare contro i suoi rivali.

Se l’avessi saputo non l’avrei mandato in onda“. E’ appena finita la conferenza stampa di Giuseppe Conte, mandata in onda, come oramai succede da un mese a questa parte, in piena emergenza coronavirus, a reti unificate o quasi dai principali canali tv oltre che sul web. Su La7 c’è la solita diretta no-stop di Enrico Mentana che si lascia andare ad un commento al veleno sulle parole appena pronunciate da Conte contro Salvini e Meloni sul Mes.

Mentana, parole di fuoco. Il direttore del TgLa7 non è stato tenero in diretta con il presidente del Consiglio: “Un uso personalistico, nell’attacco alle due figure dell’opposizione, dell’andare in onda a reti unificate o quasi – ha detto Mentana – è una materia che evidentemente resta dura, se possiamo dire l’avremmo evitato, se l’avessimo saputo non avremmo mandato in onda quella parte della conferenza del premier limitandoci ai passaggi importanti, attesi da tutti, sul nuovo decreto e sulle decisioni dell’Eurogruppo”.

Il web contro Chicco. Sui social l’hashtag “Mentana” è andato subito in trend topic al fianco dei vari Conte, Salvini, Meloni, Mes schizzati in alto nel numero di discussioni, topic e tweet aperti. Ma stavolta l’uomo della Maratona Mentana viene aspramente criticato da un web in delirio per Conte, sempre più pieno di consensi: “Mentana che delusione!!! Ti stimavo ma dopo l’uscita di ieri sera su Conte – Salvini – Meloni, non ho più motivo di seguirti, secondo me non sei un professionista serio”

E ancora contro il direttore ex Tg5: “Mentana non hai fatto in tempo a tagliare? Che peccato adesso Hitler e melanzana lo attaccano no più come criminale come dittatore. Come cambia la politica. Mentana mentana che combini? La prossima volta taglia quello che non ti piace. Tanto noi spettatori beviamo tutto”; “Non da ieri ha assunto posizioni pericolosamente vicine alla Lega e alle sue amministrazioni. Dunque, se è legittimo che Mentana schieri il suo tg dove vuole, è legittimo per noi cambiare canale”.

Dalla parte di Conte. “Probabilmente chi dà contro a #Mentana non si rende conto che se avesse potuto non fare vedere quella parte avrebbe fatto un grande favore a Conte. Anzi, sicuramente”; “#Mentana è un vero giornalista. Purtroppo in Italia non sono mai piaciuti, piacciono i guappi di potere”.

Ma anche Giuseppe De Bellis, direttore di Sky Tg24 non è stato tenero con Giuseppe Conte nel suo editoriale: “Conte rappresenta un governo che è espressione di una maggioranza politica, per cui può fare lotta politica. Ma che senso ha ora? Che senso ha così? Ha detto più volte di voler unire il Paese, ma attaccare le opposizioni produce l’effetto opposto. Si dirà: ma le opposizioni hanno attaccato il governo e il premier, per cui questa è solo la replica. Vero, con una postilla fondamentale: in democrazia, il ruolo delle opposizioni è quello di fare le pulci al governo, non il contrario. È una consuetudine, una etichetta, una convenzione ed è anche ciò per cui le opposizioni si chiamano così. Governo e opposizione non sono la stessa cosa, non hanno gli stessi poteri e non hanno le stesse responsabilità”.

SONDAGGIO: Ha fatto bene o male Conte a nominare Salvini e Meloni durante la diretta tv senza contraddittorio? Vota e commenta qui

VirgilioNotizie | 11-04-2020 09:26

++ Conte,ora a Ue non serve chiedere cortesie personali ++ Fonte foto: Ansa
,,,,,,,