,,

Social scatenati contro Lara Comi, ma c'è anche chi la difende

L'ex eurodeputata è accusata di finanziamento illecito, corruzione e truffa

La Guardia di Finanza di Milano e di Busto Arsizio ha arrestato l’ex eurodeputata di Forza Italia Lara Comi, l’amministratore delegato della catena di supermercati Tigros Paolo Orrigoni e il direttore generale di Afol Metropolitana Giuseppe Zingale in merito al nuovo filone dell’indagine denominato “Mensa dei Poveri”. Lara Comi ha iniziato la carriera politica nel 2002 come portavoce di Forza Italia a Saronno. Diviene poi assistente di Mariastella Gelmini e nel 2004 coordinatrice nella regione Lombardia di Forza Italia Giovani.

Entra nel parlamento europeo nel 2009, viene rieletta nel 2014 e nel 2019, ricandidata nel nord-ovest con Forza Italia, si piazza in terza posizione risultando la prima dei non eletti. Durante la campagna elettorale viene coinvolta in un’inchiesta relativa a presunti finanziamenti illeciti e comunica la sua decisione di voler essere libera da ogni incarico politico per difendersi dalle accuse che gli sono state mosse senza avvalersi dell’immunità parlamentare. Oggi il Gip di Milano Raffaella Mascarino ha disposto per Lara Comi gli arresti domiciliari per tangenti e come sempre il popolo del web è intervenuto sulla vicenda. L’hashtag #LaraComi è andato in tendenza su Twitter e i recenti post pubblicati sul profilo FB dell’ex eurodeputata sono stati presi d’assalto.

C’è chi la attacca senza mezzi termini:

#LaraComi è passata dalla Mensa dei Poveri a quella del carcere.

Un’altra schifosa, da sempre, cattiva e perfida #LaraComi.

Ecco perché #LaraComi era sempre in TV con quella vocina da monaca e col sorriso stampato in faccia! Voleva accumulare potere mediatico per manovrare bene il suo elettorato e soprattutto i suoi interessi economici. E stanno ancora a dire che la tv informa.

Ma anche chi prende le sue difese:

Considerato che quella applicata a #LaraComi è una misura cautelare e in Italia vige il principio di non colpevolezza fino a sentenza passata in giudicato, suggerisco a voi giustizialisti di emigrare in Cina, se lo stato di diritto non vi aggrada. Non sentiremo la vostra mancanza!

Solidarietà a #LaraComi, ci auguriamo che il castelletto di accuse rivoltole si dissolva al più presto e torni ad operare per il bene comune. Forza Lara Comi.

Vi state sbagliando se avete letto bene, sono soltanto consulenze che lei ha prestato, dunque non è detto che sia coinvolta come dicono i giornali. È una brava ragazza e non merita tutte queste cattiverie che state scrivendo…

Lara Comi, esponente di Forza Italia, è accusata di finanziamento illecito, corruzione e truffa aggravata proprio ai danni del Parlamento europeo.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-11-2019 11:19

lara-comi-strasburgo Fonte foto: Ansa
,,,,,,,