,,

Maxi truffa ai danni dei fan di Vasco Rossi: sei indagati

Nel 2018 circa 1400 fan di Vasco Rossi si sono recati al suo concerto scoprendo di aver acquistato biglietti fasulli

La polizia ha individuato i presunti autori di una truffa ai danni di 1400 fanno di Vasco Rossi, che avevano acquistato i biglietti del suo tour del 2018 per poi scoprire, ai varchi, che si trattava di codici fasulli. Come riporta l’Ansa, sono sei gli indagati a cui si contesta l’associazione per delinquere, sostituzione di persona, turbativa della libertà dell’industria e del commercio, contraffazione del marchio, indebito utilizzo di carte di credito e truffa continuata.

Otto siti “clone” utilizzati per gli acquisti dei falsi biglietti

La truffa ha avuto luogo attraverso otto siti “clone”, non ufficiali, sui quali le ignare vittime hanno effettuato l’acquisto dei falsi biglietti. Quando i numerosi fan si sono resi conto di essere stati truffati, la Best Union Company S.p.A., la società autorizzata a vendere i biglietti per il concerto di Vasco, ha denunciato l’accaduto alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bologna che ha fatto partire le indagini.

Truffati fan di Vasco Rossi, le indagini

I proventi ammonterebbero a 500.000 euro. In seguito all’attività investigativa, è emerso che i siti internet, le sim telefoniche ed i conti correnti su cui venivano fatti confluire i pagamenti erano intestati a dei prestanome situati in Veneto.

Attraverso una complicata attività di indagine si è risaliti agli ideatori del progetto, due insospettabili professionisti della provincia di Sassari, a cui sono stati sequestrati un tablet ed alcune sim card che si sono rivelate fondamentali per far luce sulle loro responsabilità.

Truffati fan di Vasco Rossi, le parole del legale

L’avvocato Guido Magnisi, difensore di Vasco Rossi e Vivaticket, ha fatto sapere all’Ansa: “L’artista ha fatto di tutto per garantire la sicurezza, Best Union e Vivaticket sono affidabilissimi e sono stati fatti passi da gigante. Gli sforzi sono enormi, ma c’è un livello che è incontrollabile”.

“Il danno vero lo hanno i ragazzini – ha sottolineato il legale – che magari risparmiano per un anno e chiedono i soldi ai genitori per andare al concerto e poi hanno questa sorpresa. Ignoro se l’indagine sia arrivata a lambire anche il 2020, ma in quel caso, con i concerti annullati, ci sarebbe un enorme cinismo e sarebbe molto triste“.

VirgilioNotizie | 06-06-2020 09:10

vasco-rossi-2 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,