,,

Matteo Salvini, il consiglio di Roberto Maroni per la Lega

Il leghista critica la mossa dell'ex vicepremier ma chiarisce che la sua leadership non è in discussione

Roberto Maroni, ex governatore della Lombardia, ritiene che non succederà nulla alla Lega dopo la crisi di governo provocata da Matteo Salvini e la nascita del nuovo esecutivo giallorosso.

L’ex governatore leghista, come riporta Adnkronos, ha dichiarato a margine del workshop Ambrosetti: “Matteo Salvini è il segretario che ha portato la Lega oltre il 30%. Non c’è nessuno dentro la Lega che voglia o possa insidiare la sua leadership“. Sulla mossa che ha provocato la crisi di governo, Maroni ha chiarito: “Io avrei fatto un’altra mossa cioè quella di rafforzarmi all’interno del Governo magari chiedendo al governo Conte il ministero delle Infrastrutture dopo la vittoria sulla Tav e magari anche il Mef”.

“Penso ci fosse l’opportunità di continuare nell’esperienza di governo”, ha sottolineato Maroni. “Matteo Salvini ha fatto una scelta diversa, magari ha ragione lui, vedremo. Intanto è purtroppo nato il governo giallorosso“. L’ex governatore della Lombardia ha poi lanciato un monito sull’esecutivo: “Immagino che se questo Governo dura, farà la riforma che riduce i parlamentari e una legge elettorale proporzionale pura. Questo significa che anche col 40% non hai la maggioranza”.

Infine, Roberto Maroni ha parlato del futuro della coalizione di centrodestra: “Questa è una spinta ulteriore a ricostruire il centrodestra, diverso da quello che c’è stato finora perché non esiste più, ma quest’area ha bisogno di una rappresentanza unitaria. Anche questo può essere uno stimolo per ricominciare a parlarsi e a ricostruire un’alleanza che si è interrotta con la nascita del governo gialloverde”.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-09-2019 16:30

Governo, via Salvini: chi è il ministro dell'Interno Lamorgese Fonte foto: Ansa
Governo, via Salvini: chi è il ministro dell'Interno Lamorgese
,,,,,,,