,,

Renzi tuona contro Conte. Il botta e risposta

La maggioranza sempre più spaccata. Il leader di Italia Viva lancia altre dure critiche al premier dopo che ieri era stato quest'ultimo ad attaccare

Sale ulteriormente la tensione nella maggioranza di governo. Ieri era stato il premier Giuseppe Conte a usare toni netti e decisi su Italia Viva e Matteo Renzi. Oggi è il fiorentino a controbattere duramente, provocando a stretto gira un’altra reazione piccata del presidente del Consiglio. “Se il Premier vuole cacciarci, faccia pure: è un suo diritto!”, esordisce Renzi su Facebook, aggiungendo: “E Conte è il massimo esperto nel cambiare maggioranze. Se invece vogliono noi, devono prendersi anche le nostre idee. Alleati, non sudditi. Trovo il tono di Conte sbagliato, ma ai falli da dietro del premier rispondiamo senza commettere falli di reazione”.

“In politica – sostiene il leader Iv – c’è chi guarda i sondaggi e punta alla simpatia e chi guarda i dati Istat e punta alla crescita, al PIL, alla fiducia delle imprese”. E ancora: “Se hanno pronto un Conte Ter senza di noi, prego, si accomodino. Noi pensiamo all’Italia e teniamo alte le nostre battaglie. Buona giornata a tutti! Qui a Firenze c’è un sole bellissimo, sembra già primavera”.

“La posizione del Lodo Conte – sempre Renzi – è incostituzionale secondo i principali esperti. Cercheremo di cambiarla in Parlamento prima che venga bocciata dalla Corte Costituzionale come già avvenuto in settimana alla Legge Bonafede“. Il leader di Iv prosegue, spiegando che il braccio di ferro ingaggiato con il premier e il resto della maggioranza “è una battaglia culturale”.

“Non molleremo di un solo centimetro. Il Pd ha scelto di seguire i grillini, noi abbiamo scelto di seguire le persone competenti: avvocati, magistrati, esperti della materia. Pd e Cinque Stelle hanno la stessa posizione sulla giustizia. Pur di fare un’alleanza strategica i dem rinunciano al garantismo. Noi invece no: noi non accetteremo mai il giustizialismo che è la forma peggiore di populismo”, conclude Renzi.

Conte replica a stretto giro a Renzi

“Io ho una responsabilità di governo, sono andato davanti al Parlamento e ai cittadini a chiedere la fiducia su un programma, secondo voi sarebbe normale lavorare a un Conte ter? Io sono qui a realizzare un programma, sono qui e fino all’ultima ora utile lavorerò sul programma su cui ho chiesto fiducia. Orizzonti futuri non mi appartengono”, la replica di Conte a Renzi riportata dall’Ansa.

“La politica che ci piace – continua il premier – offre un lavoro di squadra, un lavoro operoso ed un impegno sincero ed autentico che non si fa distrarre dalle polemiche, che offre leale e piena collaborazione con gli stakeholders e che è sempre votato al bene comune”.

“Non personalizziamo – conclude Conte – non ho problemi con Renzi come con altri leader, ma non li avrò mai. Se devo lavorare per realizzare un programma di governo è una sfida così importante, una tale responsabilità politica e morale che lo realizzerei mettendo da parte personalismi, simpatie e antipatie”.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-02-2020 13:53

Conte sbotta contro Renzi: lo sfogo del premier su Italia Viva Fonte foto: Ansa
,,,,,,,