,,

Mascherine a lavoro, cambia il protocollo sull'obbligo nel privato: attese novità sulla proroga

I tecnici dei ministeri incontreranno le parti sociali per aggiornare il protocollo anti-Covid a lavoro in scadenza il 30 giugno

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Obbligo delle mascherina a lavoro nel privato, si cambia. Nell’incontro con le parti sociali in programma giovedì saranno portate le indicazioni fissate nel tavolo tecnico di ieri tra Inail, ministero del Lavoro, dello Sviluppo economico e della Salute. È possibile che si restringano le circostanze in cui mantenere l’obbligo della protezione e si vada verso la sola raccomandazione di indossare le mascherine, così come avviene già nella pubblica amministrazione. In ogni caso il vincolo di coprire naso e bocca almeno con le chirurgiche nel privato decade il 30 giugno, ma sulle nuove regole influirà la nuova fase pandemica con i contagi nuovamente in crescita da tre settimane, trascinati da Omicron 5.

Mascherine a lavoro, cambia il protocollo

A differenza del settore pubblico, nel settore privato aziende e sindacati hanno prorogato le regole di sicurezza anti-Covid nei luoghi di lavoro. Il protocollo risale al 2021 e risulta perciò superato. Al momento prevede l’obbligo della mascherina all’interno degli spazi condivisi come gli uffici e stabilisce ad esempio il divieto delle missioni o della formazione in presenza.

Discorso diverso per i dipendenti statali che già dallo scorso 29 aprile, con la circolare firmata dal ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, non sono costretti a indossare le Ffp2 se non in determinate situazioni: 

  • per il personale a contatto con il pubblico sprovvisto di idonee barriere protettive;
  • per il personale che svolga la prestazione in stanze in comune con uno o più lavoratori, anche se si è solo in due (salvo che vi siano spazi tali da escludere affollamenti);
  • nel corso di riunioni in presenza;
  • per chi è in fila a mensa o in altri spazi comuni, per chi condivide la stanza con personale “fragile”, negli ascensori e nei casi in cui gli spazi non possano escludere affollamenti.

In tutte gli altri ambienti del settore pubblico la mascherina è solo raccomandata, e così potrebbe avvenire anche per i dipendenti privati.

Mascherine a lavoro, cambia il protocollo: le ipotesi

L’ipotesi al momento è quella di sostituire l’obbligo con una forte raccomandazione ad usare le mascherine, a eccezione di lavori più a rischio come esempio, i lavoratori dei negozi, dei supermercati o del trasporto pubblico e in generale in tutte quelle situazioni nelle quali non è possibile mantenere i due metri di distanza.

I dispositivi di protezione dovranno però essere Ffp2, in quanto la chirurgica non è più considerata un dispositivo di protezione sui luoghi di lavoro,

I tecnici del ministero incontreranno le parti sociali per aggiornare il protocollo anti-Covid a lavoro in scadenza il 30 giugnoFonte foto: ANSA
Personale di una gelateria a Roma con indosso le mascherine

Mascherine a lavoro, il punto sull’epidemia

D’altro canto a raccomandare prudenza sono gli esperti di Sanità come il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, il quale sottolinea che siamo ancora “in fase pandemica” e avverte che l’ondata epidemica da Covid-19 tuttora in corso “crescerà ancora”.

“Tutto il sistema di controllo è pienamente operativo – dice – e si sta monitorando attentamente la sottovariante Omicron 5. Il virus non va sottovalutato”.

L’incidenza settimanale è salita dai 310 casi per 100mila abitanti della scorsa settimana agli attuali 504. “Un rialzo molto significativo” con un indice di riproduzione Rt, tornato sopra la soglia di allerta di 1.

obbligo-mascherine-bar Fonte foto: ANSA
,,,,,,,