,,

Mascherine al chiuso, quando si deciderà sulla proroga: liberi tutti o nuova valutazione in base ai parametri

Stando all'ultimo Dpcm l'obbligo di mascherina al chiuso decadrà dal 1° maggio, ma i dati sui contagi potrebbero fare slittare nuovamente l'addio

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La data del 1° aprile 2022 era cerchiata in rosso sul calendario degli italiani, che dopo oltre due anni di pandemia hanno potuto salutare lo stato d’emergenza per la crisi da Covid-19. La fine dello stato d’emergenza, caduto il 31 marzo 2022, ha portato a tante novità dal primo giorno del nuovo mese, a eccezione per le mascherine.

I dispositivi di protezione individuale, infatti, vanno ancora indossati al chiuso, ma prossimamente potrebbero arrivare l’allentamento. Tutto però dipenderà dai dati dei contagi delle prossime settimane.

Mascherine al chiuso, quando si decide sulla proroga

Ad oggi, secondo quanto contenuto nell’ultimo Dpcm, la prima data utile cerchiata in rosso per l’abolizione dell’obbligo della mascherina al chiuso è il 1° maggio 2022. Nonostante le indicazioni contenute nel decreto, però, l’addio alla mascherina al chiuso potrebbe subire un altro slittamento, in base a come avanzerà la pandemia nel nostro paese.

Mascherine al chiuso, quando si deciderà sulla proroga: liberi tutti o nuova valutazione in base ai parametriFonte foto: ANSA
Un cartello in stazione che ricorda di indossare la mascherina

Se e quando potranno essere tolte le mascherine al chiuso verrà dunque deciso dopo il 20 aprile, giorno comunicato dal governo come data limite per la valutazione dei casi di Covid-19 in Italia per prendere una decisione sul prosieguo, o meno, della misura. La road map fissata dall’esecutivo, infatti, prevede una valutazione dell’andamento della curva dei contagi prima di dare l’ok definitivo all’addio dei dispositivi di sicurezza obbligatori al chiuso.

Mascherine, dove sono obbligatorie le FFP2

In attesa di capire se dal 1° maggio sarà possibile non indossare le mascherine al chiuso, va ricordato che al momento vige l’obbligo di mascherina FFP2 in alcune circostanze, mentre in altre è possibile indossare quella chirurgica. Nello specifico, la FFP2 dovrà essere indossata fino al 30 aprile, salvo ulteriore proroga, in aerei, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ma anche in treni a lunga percorrenza o mezzi di trasporto regionali o locali come metropolitana, tram e bus.

La mascherina FFP2 dovrà inoltre essere indossata in mezzi come funivie, cabinovie e seggiovie, ma anche in cinema, teatri, sale da concerto, locali di intrattenimento e di musica dal vivo.

Mascherina chirurgica, dov’è obbligatoria

Diversamente dalle situazioni sopracitate, sarà invece obbligatorio indossare al chiuso la mascherina chirurgica. Il dispositivo di protezione individuale andrà indossato obbligatoriamente in tutti i luoghi al chiuso, ad eccezione delle abitazioni private. Nelle discoteche si potrà invece togliere al momento del ballo.

Resta aggiornato sulle ultime news dall’Italia e dal mondo: segui Virgilio Notizie su Twitter.

mascherina-ffp2 Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,