,,

Mascherina, giusto eliminarla? Sfogo Galli. Scontro con Storace

Massimo Galli, direttore del Sacco di Milano, ha parlato della necessità di indossare la mascherina e della proroga dello stato di emergenza

La settimana che segna l’inizio dell’estate è cominciata con un dibattito sulla mascherina: visto il sempre più pronunciato calo dei contagi e l’avanzamento della campagna vaccinale è giusto pensare di eliminare l’obbligo d’indossarla all’aperto? C’è chi, come il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, reputa che ormai i dispositivi di protezione non servano più. E poi c’è chi, come Massimo Galli, continua a predicare prudenza.

Il direttore di Malattie infettive del Sacco di Milano lo ha sottolineato alla trasmissione ‘Agorà’, in onda su Rai3.

Mascherina, giusto eliminarla? Lo sfogo di Galli in diretta tv

Non sembra aver minimamente gradito il dibattito sull’opportunità di fare a meno della mascherina Massimo Galli. L’infettivologo del Sacco di Milano ha dichiarato: “Discutere in questo modo di mascherine è stupido e irresponsabile. Ed è stupido farne una battaglia di libertà”.

La mascherina è uno strumento, e come tale va concepita, interpretata e usata – ha aggiunto Galli -: è stata dannatamente utile, fondamentale per un lungo periodo: credo che bisognerà continuare a usarla in tutte le condizioni di affollamento, al chiuso e all’aperto, soprattutto chi non è ancora vaccinato“.

Mascherina-bavaglio: lo scontro tra Galli e Storace

Ad ‘Agora’, Galli è stato protagonista di uno scontro acceso con Francesco Storace, che ha detto: “Mi metto dall’altra parte del televisore e ho più confusione di quando abbiamo cominciato. Sono un cittadino qualunque, mi sono sottoposto alla doppia vaccinazione con disciplina e voglio sapere quando finisce questa storia secondo la scienza. Non è pensabile che tutto dipenda da una mascherina”.

Ancora Storace: “Sono stanco di sentir criminalizzare chi decide senza che ci sia un’autocritica da parte di centinaia di virologi che sono venuti in televisione a terrorizzarci”.

La replica di Galli: “Rispetto a certi politici, bisogna accettare il fatto che tanto la testa non gliela cambi”.

Controreplica di Storace, che riferito a Galli ha detto “Quando li vede i pazienti se sta sempre in tv”.

L’infettivologo ha così annunciato la sua pensione a novembre, precisando che i pazienti continueranno ad arrivargli “comunque, mentre da Storace non credo vada più nessuno da tempo a chiedere consigli”.

Ancora Galli: “Mi preme sottolineare che è ancora il momento di stare attenti. Stiamo attenti a prendere in giro la prudenza, soprattutto se si basa sui dati. I risultati non sono mai ottimali. Posso capire che la gente sia stanca”.

Stato di emergenza: il parere di Galli sulla proroga

Massimo Galli ha poi parlato anche della proroga dello stato di emergenza: “Lo stato di emergenza va prorogato: è una discussione in parte di ordine elettorale”, ha premesso.

“L’emergenza non è ancora risolta – ha concluso -: in una Paese in cui ogni Regione e ogni Provincia autonoma fanno un po’ quel che gli pare dal punto di vista organizzativo, mantenere le condizioni per cui il governo è in grado d’intervenire tempestivamente laddove necessario è opportuno e rassicurante“.

VirgilioNotizie | 21-06-2021 09:16

Stop mascherina all'aperto, c'è una data: chi è favorevole Fonte foto: ANSA
Stop mascherina all'aperto, c'è una data: chi è favorevole
,,,,,,,